Ragazzo salvo, un carabiniere lo convince a non farsi del male

0

Voleva compiere un gesto estremo un ragazzo 30enne di Botticino: era stanco di vivere e farla finita gli sembrava l’unica soluzione. Ha condiviso queste sue intenzioni con la cugina tramite sms, ma lei non si è arresa e ha avvertito i carabinieri di Rezzato. Questi sono subito intervenuti cercando di rintracciare cellulare e posizione del 30enne. Nel frattempo, per una mezz’ora, sono riusciti a tenerlo al telefono, evitando che agisse: come riporta il Corriere il carabiniere si è trasformato in confidente, consigliere, psicologo, amico. L’hanno trovato a San Paolo e sono poi riusciti a persuaderlo.

Comments

comments

LEAVE A REPLY