La Goito destinata alla dismissione, ma solo nel 2018

0

(a.c.) Dopo la Papa e la Ottaviani un’altra storica caserma cittadina si appresta alla chiusura: si tratta della Goito, l’ex distretto militare che da alcuni anni è stata trasformata nel centro documentale dell’esercito di Brescia.

La decisione è stata presa nell’ambito del piano di riorganizzazione (leggi "snellimento") dell’esercito italiano, progetto che porterà alla diminuzione del numero complessivo di militari da 190 a 150mila. Assieme alla caserma bresciana, già rimpicciolita dalla cessione del campo da calcio, ora trasformato in parcheggio, ne verranno dismesse altre quindici. Non quella di Ghedi ovviamente, che, anzi, verrà implementata e accoglierà i Tornado dell’attuale caserma di Piacenza, già nel 2015. Tempi un po’ più lunghi per la dismissione della Goito, chiusa solo nel 2018, quando i pochi militari che saranno rimasti in città verranno impiegati nella promozione della leva volontaria. Cinque anni che potranno servire per elaborare un piano di recupero complessivo dei grandi spazi che verranno lasciati liberi.

Comments

comments

LEAVE A REPLY