Anche per le Leonesse solo un pari nella trasferta di Napoli

0

L’imbattibilità delle partenopee tra le mura amiche resiste ancora. Il Brescia va vicinissimo alla vittoria ma a 4’ dalla fine Barreca regala il meritato pari alle sue che per tutti i 90’ minuti si fanno preferire. Bertolini deve ancora fare a meno di Rosucci e su un terreno in pessime condizioni il Brescia trova grandi difficoltà nel mettere in pratica la solita azione manovrata. Di contro il Napoli con i lanci per l’imprendibile Pirone, riesce a mettere in difficoltà la retroguardia comandata da D’Adda e Zizioli. Il primo tempo risulta a tratti noioso e l’unica occasione degna di nota la crea Yamamoto che su calcio piazzato colpisce la parte alta della traversa. Nella ripresa continua la partita a scacchi tra i due trainer e solo al 27’ si fa vedere ancora il Napoli su calcio da fermo: tiro di Yamamoto, stacca bene Morra, ma il palo le nega la gioia del gol. Il Brescia si sveglia dopo la mezz’ora e guidato da Pedretti migliore in campo, e Cernoia in stato di grazia, trova il vantaggio. Ed è proprio la Messi della bassa a deviare in rete una punizione perfetta di Pedretti. Nel finale la partita si infiamma e quando il Brescia sembrava sicuro del risultato, arriva il gol di Barreca abile a saltare più alta di tutte sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra. Termina 1-1 dopo 3 minuti di recupero.

NAPOLI-BRESCIA 1-1

NAPOLI

Casaroli, Schioppo, Barbieri, Morra, Masia, Franco (27’st Barreca), Esposito, Kensbock (1’st Giacinti), Yamamoto, Giuliano (27’st Caramia), Pirone (Radu, Rapuano, Di Marino, Privitera) All. Marino

 

BRESCIA

Penzo, Gama, Pedretti, Zizioli, Boni, D’Adda, Cernoia, Alborghetti, Sabatino, Prost (25’st Paganotti), Bonansea (Mori, Assoni, Brayda, Zanoletti, Rosucci, Schiavi) All. Bertolini

Arbitro: Carella di Bari

Reti: 34’st Cernoia, 41’st Barreca

Note: circa 350 spettatori. Al 31’st espulso il mister del Napoli Marino. Ammonite Prost, Giacinti

Comments

comments

LEAVE A REPLY