Polizia, controlli speciali nel week end: 16 indagati di cui 15 stranieri e un bergamasco

0

L’attività di prevenzione e di repressione dei reati predatori, dell’immigrazione clandestina e dello spaccio delle sostanze stupefacenti ha permesso alle Volanti della Questura e del Commissariato Carmine di indagare, a vario titolo, 16 cittadini italiani e stranieri, nelle giornate di sabato e domenica.

Cinque cittadini, quattro di nazionalità marocchina ed una donna brasiliana, sono stati indagati per furto aggravato a seguito di episodi diversi consumati all’interno di alcuni negozi interni al Freccia Rossa ed ai danni dell’esercizio commerciale “Pittarello” presso il centro “Campo Grande”. Due risse avvenute una nella serata di sabato in via Montello e l’altra nel pomeriggio di domenica in via Mameli, hanno portato ad indagare nel primo caso due cittadini tunisini che, in stato di ebbrezza alcolica, si sono colpiti utilizzando frantumi di bottiglie senza fortunatamente procurarsi ferite importanti. Nel secondo caso il litigio, passato dagli insulti alle percosse, è avvenuto a seguito del furto di una clementina ai danni di un fruttivendolo. Il negoziante accortosi del fatto ha ripreso verbalmente il “ladro” che ha reagito. Da lì lo scontro tra i due che si è risolto, senza gravi conseguenze, all’arrivo della Volante. Trattasi i due cittadini indiani, uno del 1981 e l’altro di un anno più grande. Due cittadini rumeni, un uomo del 1980 ed una donna del 1990, sono stati invece indagati, in due occasioni distinte a seguito di controllo, il primo per false attestazioni a Pubblico Ufficiale e la seconda, identificata in viale Piave, per inottemperanza al Divieto di ritorno sul territorio bresciano. Sempre a seguito di controllo su iniziativa degli agenti è stato indagato un cittadino del Bangladesh del 1982. L’uomo è stato infatti trovato in possesso di due dosi di sostanza stupefacente tipo hashish e quindi indagato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Il controllo presso il Campo Nomadi di via Orzinuovi, effettuato dagli agenti di una Volante domenica nel primo pomeriggio, ha portato ad indagare per ricettazione due fratelli, uno del 1982 e l’altro del 1992, trovati a bordo di un furgone Ford Transit risultato compendio di furto. Per loro l’imputazione è stata quella della ricettazione. Sempre domenica gli agenti del Commissariato Carmine hanno indagato per inosservanza delle leggi sull’immigrazione e per resistenza a Pubblico Ufficiale, un cittadino tunisino del 1973.Un cittadino bergamasco è stato infine indagato per guida in stato di ebbrezza, resistenza violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale nella tarda serata di domenica in via Fratelli Ugoni.

Comments

comments

LEAVE A REPLY