Oggi non si nasce: il personale del Civile aderisce allo sciopero

0

Lo sciopero nazionale dei medici che operano nelle sale parto ha "colpito" anche Brescia. E all’ospedale Civile, si prevede una massiccia adesione. Alla base della protesta la "mancata applicazione delle disposizione previste nel piano Nazionale per i punti nascita" che prevede, come riporta il Corriere, alcuni interventi: la chiusura dei punti nascita troppo piccoli, la presenza di una guardia ginecologica e pediatrica attiva 24 ore su 24, un numero sufficiente di ostetriche nei reparti, la predisposizione di sale operatorie vicino alle sale parto. Benché condivisa la protesta non toccherà la Poliambulanza dove le sale parto rimarranno aperte. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY