Via alla 43esima stagione concertistica GIA: il 14 febbraio in scena il pianista e direttore Andrea Dindo

0

L’Associazione GIA – Giovani interpreti associati, nel solco di quella che ormai può definirsi la tradizione, affida all’Orchestra da Camera di Brescia la serata inaugurale della propria stagione concertistica, giunta quest’anno alla 43esima edizione.  Organizzata col sostegno del Comune e supportata dalle fondazioni Cab e Asm, la rassegna prende avvio giovedì 14 febbraio 2013, con un concerto che porta all’Auditorium San Barnaba di Brescia, oltre all’Ocb, il pianista e direttore Andrea Dindo. Particolare e suggestivo il programma, ispirato a mondo dell’infanzia. Ad aprire la serata sarà il Kinderkonzert di Franco Margola, che vedrà Andrea Dindo solista al pianoforte. Seguirà, quindi, la fiaba musicale per voce recitante e orchestra Pierino e il lupo di Sergej Prokof’ev, con Lorenzo De Notaristefani nel ruolo del narratore e Dindo alla direzione. Orchestra e direttore si congederanno, quindi, dal pubblico con la Sinfonia n.83 “La poule” di Franz Jospeh Haydn.  Andrea Dindo, allievo di Renzo Bonizzato, uno dei piu’ assidui e meritevoli allievi di Arturo Benedetti Michelangeli, ha perfezionato gli studi pianistici per un triennio con Aldo Ciccolini, Andrzej Jasinski presso il Mozarteum di Salisburgo  e Alexis Weissenberg, in seguito a selezione internazionale presso la masterclass di Engelberg (Lucerna). Premiato al Concorso di Musica da Camera di Parigi ha tenuto concerti in prestigiose sale internazionali. In veste di direttore d’orchestra ha debuttato all’ Auditorium Parco della Musica di Roma e successivamente diretto le orchestre del Teatro Olimpico di Vicenza , i Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra da Camera di Mantova e l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’ Orchestra della Svizzera Italiana, l’Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, oltre ad aver recentemente inaugurato le stagioni della Filarmonica di Trento e il Festival Internazionale Mozart di Rovereto alla guida dell’orchestra Symphonia Italiana. L’Orchestra da Camera di Brescia, nata nei primi anni Novanta, dal 2007 affida la direzione artistica al M° Filippo Lama, che ne riveste anche il ruolo di maestro concertatore. Gli anni più recenti d’attività l’hanno vista spaziare dal Classicismo al Novecento, dal Romanticismo al Contemporaneo con prime esecuzioni assolute di brani ad essa dedicati raccogliendo unanimi consensi di pubblico e critica. Protagonista di apprezzati concerti, collabora con affermati direttori e solisti tra cui Wolfram Christ, Fulvio Luciani, Massimiliano Motterle, Federico Mondelci, Dora Schwartzberg, Federico Colli, Sergio Marengoni, Yusuke Hayashi, Stefano Guarino, Anna Loro, Giovanni Angeleri, Elisabeth Fontan-Binoche. Dal 2008 organizza a Brescia il Festival Franco Margola, giunto nel dicembre 2012 alla sua quarta edizione. I biglietti per il concerto costano 10 euro e sono acquistabili in prevendita al botteghino del Teatro sociale di Brescia dalle 16 alle 19 oppure la sera dell’evento, direttamente in Auditorium.

 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY