Sanità lombarda, Farina (Fdi): “Nuove sfide per il futuro”

0

Con un comunicato il candidato di Fratelli d’Italia alle regionali Achille Farina esprime il proprio parere sulla sanità lombarda ed evidenza i nodi chiave sui quali intervenire.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

Il Sistema Sanitario della Regione Lombardia è senza dubbio da difendere sia per la qualità dei servizi erogati, sia per la possibilità per il cittadino di scegliere liberamente tra strutture di cura pubbliche e private senza alcuna differenza. Sia infine per l’efficienza che consente da ben 11 anni (dal 2001) di chiudere il bilancio sanitario regionale in pareggio o in attivo (l’ultimo disponibile, quello del 2011, ha chiuso con un saldo positivo di 18,2 milioni/€). Le sfide che la sanità lombarda dovrà affrontare saranno tuttavia particolarmente impegnative. In primo luogo affinché l’inefficienza sistemi sanitari di altre regioni non penalizzi i cittadini lombardi a causa di tagli indiscriminati. Ma anche perché l’aumento della vita media garantito dal miglioramento delle cure sanitarie ha causato un incremento delle malattie croniche a cui il sistema sanitario e assistenziale nel suo complesso dovrà dare nuove risposte. La creazione di strutture ospedaliere a bassa intensità di cure va senz’altro nella giusta direzione per quei pazienti che, usciti dalla fase acuta della malattia, necessitano tuttavia di assistenza prima di poter far ritorno al proprio domicilio. Particolare attenzione dovrà essere dedicata alla medicina territoriale, proseguendo l’esperimento dei CREG (Chronical Related Group) che attualmente coinvolge 126.000 pazienti in 5 ASL (tra cui quella di Brescia) e che sta dando ottimi risultati sia per quanto riguarda l’assistenza al paziente affetto da patologie croniche sia per quanto riguarda la razionalizzazione delle risorse economiche utilizzate al riguardo.

Comments

comments

LEAVE A REPLY