Sinistra Ecologia Libertà aderisce all’appello del “Comitato Acqua Pubblica Brescia”

0

"Si scrive acqua, si legge democrazia. Con questo semplice ma efficace slogan si può leggere il clamoroso risultato del referendum del 2011". Il Sel prende posizione rispetto all’appello lanciato dal Comitato Acqua Pubblica di Brescia", sottoscrivendo la bontà del referendum e l’idea dl partito di rispettarlo. I candidati, Donatella Albini, Beppe Almansi, Elisa Chiari, Igor Bulgarini, Elisa D’Adda, Danilo Reghenzi, Rosanna Mezzana, Daniel Spadacini, Vittoria Gandossi detta Romana, Luca Trentini hanno così aderito.

DI SEGUITO LA NOTA INTEGRALE

La vittoria ha detto una parola chiara su quale sia la modalità che gli italiani desiderano: la gestione pubblica dei servizi idrici deve continuare ad essere la regola. Da allora però sia i governi che gli enti locali (con rare eccezioni) hanno finto che non fosse successo nulla. Nel nostro programma per la Regione Lombardia dedichiamo una scheda specifica al tema dell’acqua ed alla gestione delle risorse idriche: “Intervenire per realizzare depuratori e collettori fognari, mettere mano a reti fognarie, separare le acque nere dalle acque bianche, gestire le piene significa realizzare in Lombardia, come nel resto d’Italia, la più grande opera infrastrutturale. Un’opera che permetterebbe di aprire in tempi rapidi centinaia di cantieri. Con gli interventi in campo energetico, gli investimenti idrici sono il secondo pilastro della green economy.” Per questo come candidati di Sinistra Ecologia Libertà alla regione Lombardia riteniamo necessario dare piena attuazione al risultato di quel referendum e quindi aderiamo  all’appello del Comitato Acqua Pubblica di Brescia.

Comments

comments

LEAVE A REPLY