Il Wonderland Festival presenta: “La dodicesima ora. Lettura disturbata da un orologio a cucù”

0

Sabato 23 febbraio alle 21.00, andrà in scena "La dodicesima ora. Lettura disturbata da un orologio a cucù". Un cucù da sincronizzare. Un forte rumore da domare. E’ il capolavoro al quale lavora il signor Ettore Tempini: un minuscolo orologio che batte il tempo della vita di un condominio. Fuori tempo. Dodici personaggi si affacciano nella vita di Tempini per lamentarsi, confrontarsi, confidarsi. Un giro sulla giostra, è la vita che scorre. Ettore costruisce, sostiene, incastra. Uno sguardo ironico su alcune delle ossessioni del nostro "tempo" e un percorso sincero attraverso grandi paure. Non è mai troppo tardi o è sempre troppo presto? Il tempo ai nostri tempi, ha senso parlarne! Ci siamo presi un "bel tempo" per farlo insieme !

La scelta di leggere il testo, e di non organizzare una messa in scena, è dettata dall’esperimento di scrittura di questo testo. Lo Spiegone è un "gruppo di drammaturgia" nato nel 2012 a Residenza Idra, grazie a un laboratorio condotto da Renato Gabrielli. Sebbene provenienti da esperienze diverse questi artisti si incontrano, si piacciono e decidono di scrivere insieme. Grazie al sostegno della Residenza, “gli spiegoni” lavorano a Idra durante il Festival Wonderland per presentare la lettura del primo esperimento del gruppo drammaturgico: La dodicesima ora – lettura disturbata da un orologio a cucù. Da ottobre ad oggi i drammaturghi si sono incontrati, hanno progettato, condiviso, ragionato, scritto, corretto. Si sono confrontati e scontrati, cercando di ottenere un testo a più mani ma con uno stile e un filo conduttore unici. Un testo costruito nel tempo, sul tempo. Tic. tac.

Tre attori professionisti sono chiamati a rendere vive le parole di 13 personaggi: parole che si rincorrono nei suoni, nelle didascalie, sui muri. Attori e leggii soli per raccontare un mondo.

Lo spettacolo è scritto da Luciana De Carlo, Paolo Ducoli, Lea Giacopuzzi, Giulio Iovine, Giulia Maninetti, Roberta Moneta, Mariachiara Salvi e Patrizia Volpe e interpretato da Valeria Battaini, Alessandro Mor, Alessandro Quattro. Le voci sono di Roberta Moneta e Patrizia Volpe, i suoni di Carlo Dall’Asta, le luci, proiezioni e tecnica di Iro Suraci e messa in scena a cura di Roberta Moneta.

Info e contatti: Spazio Teatro Idra, Vicolo delle Vidazze 15, Brescia

Comments

comments

LEAVE A REPLY