Alaska, il bresciano Marco Berni pronto alla sfida dell’Iditarod

0

Marco Berni è atterrato da poche ore ad Anchorage, in Alaska, e nell’attesa che arrivi domenica 24 febbraio  – data di inizio dell’edizione 2013 dell’ Trail Invitational – sta affinando gli ultimi dettagli, preparando e spedendo i pacchi viveri ai check-point dislocati lungo i 1770km. di percorso, che l’atleta bresciano affronterà a piedi, in solitaria. L’Iditarod Trail Invitational è la famosa gara estrema aperta a trekker, ciclisti e musher che a piedi, in bicicletta o alla guida di una muta di cani da slitta, ricoprono la distanza  di quasi 1800 km. tra Anchorage e Nome, divenuta famosa per l’avvincente storia del cane Balto. Marco Berni è un veterano dell’Iditarod; oltre a lui, solo altri 3 atleti al mondo (Roberto Ghidoni, Tim Hewitt e Tom Jarding) hanno portato a termine a piedi questa competizione in entrambi i tragitti (variante SUD, battuta gli anni dispari, e variante NORD, percorsa negli anni pari). Quest’anno, per la sesta volta il trekker estremo di Monticelli Brusati, affronterà in solitaria il tragitto proibitivo che separa Aanchorage da Nome, sfidando temperature polari, capaci di raggiungere i -40°C. Per farlo, Marco si è allenato per mesi, camminando sui valichi alpini, coprendo lunghe distanze a piedi, pernottando all’addiaccio nel tentativo di abituare il fisico alle rigide temperature dell’Alaska. E’ possibile seguire l’impresa di Marco Berni sul suo sito ufficiale ( www.marcoberni.com ), dove vengono pubblicati gli aggiornamenti sull’andamento della competizione, e da dove si può sostenere l’atleta contribuendo alle spese organizzative.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY