Bonardi (Fdl): “Per affrontare il tema della disabilità bisogna ascoltare ciò che i cittadini, le famiglie e le associazioni hanno da dire”

0

Si è svolta oggi pomeriggio la conferenza stampa di Flavio Bonardi, candidato Consigliere alla Regione Lombardia per FdI, su alcuni interventi a favore delle persone disabili e del loro nucleo familiare. Accanto a Bonardi Deborah Festa, in rappresentanza di una associazione di genitori di bambini disabili.

 

Molti i temi toccati, ma Bonardi ha voluto soprattutto rimarcare la necessità di agevolare la piena integrazione delle famiglie con minori abili e disabili attraverso il recupero di risorse dal Bilancio regionale e il superamento degli stati di emarginazione e di esclusione sociale non solo per il disabile ma per l’intera famiglia.

“Voglio partire dalla società civile – ha affermato Bonardi – nel senso che per affrontare il tema della disabilità bisogna ascoltare ciò che i cittadini, le famiglie e le associazioni hanno da dire, in modo che si comprenda effettivamente quali siano le reali necessità dei disabili, per mirare gli interventi finanziari e soprattutto per non sprecare le già risicate disponibilità economiche”.

“Se avrò la possibilità di rappresentare Brescia e la sua provincia in Regione, mi impegnerò affinché si possano implementare le risorse ai progetti di vita indipendente, reintroducendo quanto previsto dalla Legge 162/98, diventata nel tempo un punto di riferimento importante per le famiglie con persone disabili. Per il futuro ritengo indispensabile l’impostazione di un sistema del welfare che privilegi realmente la componente sociale rispetto a quella sociosanitaria, con particolare impegno affinché torni al centro la domiciliarietà, la vita autonoma e indipendente rispetto all’utilizzo di strutture di protezione”.

“Nel mio programma elettorale – ha concluso Bonardi –  ho posto l’accento sul fatto che la partecipazione dei cittadini sia indispensabile affinché l’operato dei politici sia realmente rappresentativo delle necessità del territorio, e sarà mia premura, qualora eletto, aprire un ufficio a Brescia, dove tutti possano trovare risposte e presentare richieste di intervento e di miglioramento del sistema Regionale”.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY