Desenzano, scoperto canile abusivo. Sequestrato terreno e denunciato proprietario

0

Da oltre un anno i residenti in località Calvata lamentavano i rumori molesti provocati da un allevamento di cani. Lunedì 18 febbraio la Polizia Locale di Desenzano ha dato esecuzione al sequestro disposto dal GIP di Brescia per la vasta area che ospitava un allevamento,  che si è rivelato abusivo, di venti cani da caccia. Il sequestro è scattato dopo oltre un anno di accertamenti strumentali effettuati con l’uso del fonometro, che agenti del Comando di Desenzano hanno effettuato in varie ore del giorno e della notte, verificando il superamento dei limiti di legge e la mancanza delle autorizzazioni necessarie. Non si sono tuttavia ravvisati maltrattamenti o incuria degli animali. In seguito al sequestro, ai cancelli di accesso all’area sono stati posti sigilli ed i cani sono stati ospitati nel canile intercomunale. Il proprietario è stato denunciato per il reato di disturbo della quiete pubblica e per gli abusi edilizi. “Con questo provvedimento” – dichiara l’assessore all’Ecologia e Ambiente Maurizio Maffi – “è stata risolta una situazione che da tempo provocava disagio a numerose famiglie, che in più occasioni, anche pubblicamente, mi avevano sottoposto il problema. Un particolare ringraziamento va alla nostra Polizia Locale, che ha agito autonomamente è l’unica della provincia abilitata all’uso del fonometro“.

Comments

comments

LEAVE A REPLY