A Manerba del Garda va in scena “Arte in Corte Festival”: 8 appuntamenti per celebrare le arti

0

Dal 30 marzo al 4 maggio a Manerba del Garda, prende il via Arte in Corte Festival, 8 appuntamenti tra eventi enogastronomici, musica, libri, cinema e fotografia nello spazio Corte de La Filanda. Un evento che vuole promuovere la Valtenesi come terra dell’arte gastronomica e luogo di fruizione ed espressione delle arti in genere, portando a Manerba per 6 sabati oltre al 24 e 25 aprile alcune delle più interessanti realtà dello spettacolo e della cultura nazionale, in una location insolita, quali sono appunto i locali e la corte dell’agriturismo: qui le eccellenze dell’enogastronomia territoriale e nazionale e dell’arte si alterneranno quali protagoniste degli eventi in calendario, dando modo di gustare appieno l’atmosfera del luogo e le proposte. Arte in Corte si aprirà sabato 30 marzo alle 15,00 con l’inaugurazione ufficiale e con l’apertura alle 16,00 della mostra fotografica "Berlin" dell’artista Batsceba Hardy: una serie di scatti mai banali che riescono a catturare lo spirito nascosto della città scrivendo storie con immagini e raccontando visioni con parole (batscebahardy.com). Alle 21,30 l’Associazione Culturale Quofilm presenta “Corti in Corte”, serata dedicata all’eterogeneo e dinamico linguaggio del cortometraggio con una selezione dei migliori cortometraggi presentati nelle 5 passate edizioni del Filmfestival del Garda: sarà presente il direttore artistico della sezione cortometraggi del festival Umberto Soncina, oltre ad alcuni tra i registi premiati. L’evento gastronomico del giorno è curato da Campagna Amica con le proposte di dieci aziende agricole italiane.

 Sabato 6 aprile alle 16,30 si terrà l’incontro letterario con “Fra-Intendimenti” di Kaha M.Aden: il libro, edito da Nottetempo, ci  racconta la vita di alcune donne somale legate fra loro da rapporti di parentela o amicizia. Alle 17,30 segue la proiezione del documentario “La Quarta Via” di S. Brioni e della stessa scrittrice Kaha M.Aden, protagonista di quest’opera prima (ITA, 40’, 2009), vincitrice del 18° premio Libero Bizzarri. Alle 21,30 spazio al teatro con “Chel mòtom che el va gné a inciodàl…”, reading di Tonino Zana dedicato a Padre Ottorino Marcolini. In scena ci sarà Andrea Manni, accompagnato dal baritono Alessandro Musesti. Regia: Pietro Arrigoni. Anche per questa seconda giornata sarà Campagna Amica a curare le proposte dell’evento gastronomico del giorno.

Sabato 13 aprile le Strade del Gusto si incontrano con la Strada dei Vini e dei Sapori del Garda e la Strada del Gusto Cremonese; il calendario culturale di Arte in Corte inizierà alle 16,00 con la presentazione di “Dopo le parole”, il libro di Maria Zanolli e Laura Veronesi con poesie e illustrazioni (ed. Campanotto), parole e segni da scorrere e gustare pagina dopo pagina. Alle 21,30 andrà in scena “Atlantico Negro”, concerto jazz con Patrizia di Malta (voce e percussioni) Nené Ribeiro (chitarre e voce), Manfredi Trugenberger (pianoforte, tastiere, voce): culture musicali in movimento, nate dalle contaminazioni tra quelle degli stati europei che si affacciano sull’Atlantico con quelle di Africa e America del Centro e Sud.

Sabato 20 aprile dalle 16,00 sarà proiettato il film “Tutti i rumori del mare” di Federico Brugia, noir di pochi gesti e interminabili attese, con Sebastiano Filocamo, Orsi Toth, Benn Northover, Malika Ayane, Mimmo Craig, Rocco Siffredi. Al termine si svolgerà una chiacchierata alla presenza di regista e attori. Alle 21,30 si terrà l’evento enogastronomico “Sapore di Jazz”, che abbinerà vino e cultura musicale, le sfumature del jazz e i sapori, per celebrare l’arte dell’incontro e dello stare insieme.

Mercoledì 24 aprile il pomeriggio di eventi inizierà alle 16,30 con “Leggende e misteri del lago di Garda”, incontro letterario con la scrittrice e giornalista Simona Cremonini che presenta le proprie ricerche sulle storie di fate, fantasmi, mostri, streghe del lago di Garda da cui ha sviluppato la sua produzione di saggi e racconti. Alle 21,30 Tania Furia & Valerio Scrignoli Duo danno vita a “Bossanova Jazz Concert”, incontro tra una voce calda e potente e armonie raffinate e ricercate della chitarra.

La giornata è dedicata anche ai “Mastri Birrai a Corte”, quattro diversi produttori di birre artigianali provenienti dal bresciano, da Trieste e da Vercelli.

Giovedì 25 aprile prosegue “Mastri Birrai a Corte” a cui si affianca un evento speciale dei “Sovversivi del Gusto”, il “Banco Sovversivo” a cura di Adriano Liloni. Il calendario culturale inizierà alle 11,00 con “La corte dei bambini”, laboratori, giochi e letture per i più piccoli. Alle 16,00 si svolgerà la presentazione del libro “I Sovversivi del Gusto, 86 storie di resistenza enogastronomica”, storie di resistenza e passione di chi il cibo lo produce e lo lavora, cui saranno presenti rappresentanti dell’Associazione Sovversivi del Gusto. Dalle 17,30 si terrà la proiezione di “Con l’aria sotto ai piedi”, documentario di Mario Piavoli sui sei sans papier bresciani rimasti nel 2010 per diciassette giorni sospesi a 35 metri di altezza nel cantiere della metropolitana di Brescia.Alle 21,30 sarà proiettato il film “I giorni della vendemmia”, di Marco Righi, ambientato nella campagna emiliana nel 1984.

Sabato 27 aprile dalle 16,30 si svolgerà l’incontro letterario moderato da Silvia Franceschi con l’autrice Loredana Limone, che presenta “Borgo propizio”, la fiaba moderna di Belinda che vuole aprire una latteria e trova in Borgo Propizio, un paese in collina, il luogo ideale. Alle 21,30 va in scena il reading teatrale “Traindogs”, di e con Fabio Palombo, che porterà ad Arte in Corte le sue riflessioni di viaggio sulla tratta ferroviaria Saronno – Milano Cadorna, con la mostra delle "mattonelle" Traindogs. Per l’evento gastronomico tornano i “Mastri Birrai a Corte”, variando le aziende di produzione artigianale presenti.

L’ultima giornata, sabato 4 maggio, l’evento gastronomico sarà “Italia vs Francia: sfida all’ultima papilla” con produttori italiani e francesi a confronto. Alle 15,00 si svolgerà l’inaugurazione della mostra “Living & Loving Art” dello scultore bergamasco Giuseppe Lorenzi, designer e artista della ceramica, autore di opere in ceramica sperimentale. Alle 16,30 Mauro Moretti conduce lo spettatore a un ascolto fatto con gli occhi, con “Vedere la musica”. Alle ore 18,00 nell’incontro letterario “I primi tornarono a nuoto”, Giacomo Papi racconta un mondo dove nascere diventa un crimine, evocando il grande mito del «ritorno dei morti». Alle 21,30 andrà in scena il “jazz concert” di Camilla Battaglia Hammond Project, promettente artista jazz.

Il programma con i dettagli delle proposte e degli eventi per ogni singola giornata è disponibile sul sito http://arteincorte.wordpress.com. Sono disponibili anche la pagina Facebook Arte in Corte Festival e l’account twitter @arteincorte.

Comments

comments

LEAVE A REPLY