Da chiese a teatri: 5 gioielli di Brescia

0

Oltre ai più famosi Grande e Sociale, Brescia e provincia vantano strutture teatrali di grandissimo valore. Dagli spettacoli messi in scena fino alla bellezza stessa degli edifici, si può tranquillamente affermare che la nostra città gode di un’ottima tradizione. Tutti hanno delle peculiarità, ma ne abbiamo scelti 5, che sono davvero dei piccoli gioielli.

Teatro Telaio di Brescia: è un ex refettorio del convento dei padri delle Grazie, annesso al santuario omonimo. La Cooperativa "Il Telaio" l’ha ristrutturato e messo in funzione dal 1993. La sala, piccola  e adattabile, è dedicata ad ospitare soprattutto programmazioni particolari del Telaio, rivolte alle scuole della città, ma anche di compagnie e gruppi esordienti e per spettacoli di danza, poesia o musica acustica.

Teatro S. Carlino di Brescia: è una suggestiva chiesa sconsacrata e ristrutturata dall’Amministrazione Provinciale di Brescia. Un tempo fu  chiesa della Confraternita della SS. Trinità dei Pellegrini, progettata  nel 1750, e chiamata San Carlino per distinguerla dalla Chiesa di San Carlo annessa alla Casa di Dio. Oggi teatro è perfetto per ospirtare i concerti.

Teatro Santa Chiara di Brescia: anche questo spazio era un tempo, nel ‘700, una chiesa e tutt’ora si possono ammirare gli affreschi datati al 1739 di Giovan Francesco Gaggini. Il teatro fa parte del Centro Teatro Stabile di Brescia (CTB) e quindi è sede di parte degli spettacoli della stagione teatrale bresciana.

Teatro del Centro Lucia di Botticino: centro molto attivo, è stato progettato dall’Arch. Sergio Pascolo. La sua peculiarità è che, per costruirlo, sono stati impiegati materiali naturali tipici della zona. Articolato su tre piani, ha una terrazza di copertura "a cielo aperto", con straordinaria vista sul paese, sulle cave e sulle montagne. Il Centro Lucia ogni anno ha un ricco cartellone con spettacoli di teatro, musica, danza e cinema.

Bùs del Ges di Breno: è un auditorium con annesso teatro all’aperto. Lo spazio è stato ricavato da un antico scantinato del 1400, prima convento dei padri della Nunziata e poi caserma dell’imperial regia gendarmeria. Ora è sede del Centro Culturale Teatro Camuno.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY