Bastonate alle figlie che hanno marinato la scuola: l’arresto dopo la chiamata al Telefono Azzurro

4

(a.c.) Pesantissima l’accusa che l’ha portato in carcere, violenza su minori e maltrattamenti. E’ un brutto episodio quelle che è emerso ieri dalla Bassa Bresciana, in particolare da Milzanello di Leno. I fatti risalgono al primo pomeriggio di sabato, poco dopo la fine della scuola. 

A scuola, però, le due figlie adolescenti di un immigrato indiano non ci sono andate. Voglia di andare a spasso? No, avrebbero raccontato che non si sentivano pronte per affrontare la mattinata scolastica (e le eventuali interrogazioni) dopo aver passato il pomeriggio precedente ad accudire la madre malata e a ricevere i parenti in arrivo dall’India. Quando il padre è andato a prenderle fuori da scuola le ragazzine, 15 e 17 anni, si sarebbero addirittura messe a pinagere prima di raccontare, con senso di colpa, di non essere entrate. 

Una volta a casa, nella piccola frazione di Milzanello di Leno, il padre le avrebbe picchiate violentemente con il bastone da passeggio della nonna. Anche in passato l’uomo, di professione madriano, avrebbe malmenato la prole, ma mai con tanta veemenza. Tant’è che grazie al consiglio di una compagna di scuola la più piccola delle due ragazze ha trovato il coraggio di chiamare il Telefono Azzurro. All’arrivo dei carabinieri l’indiano avrebbe tentato di mostrare un clima familiare normale, ma grazie alla perspicacia degli agenti presto sono venuti alla luce i maltrattamenti subiti dalle adolescenti. 

Visitate in ospedale a Manerbio, alla grande è stata riscontrata la frattura di una spalla. Guarirà in un mese, mentre il padre avrà modo di meditare su quanto a fatto dall’interno di una cella di Canton Mombello, dove è stato portato già nel pomeriggio di sabato. 

Comments

comments

4 COMMENTS

  1. E adesso alle vacchè chi ci pensa? Non era meglio metterlo agli arresti domiciliari? Riflessione, uno che tenta di educare le proprie figlie, magari usando anche un metodo medioevale va in galera . Se uno violenta una donna difficilmente va in Galera. Se un inividuo picchia a sangue la compagna o addirittura la ammazza va ai domiciliari. Ma se un padre usa metodi sbagliati per punire le figlie che marinano la scuola per farsi il cavoli loro. ES. di cavoli loro, farsi le cannne, mostrare il proprio corpo nudo per una ricarica da 5 Euro, prostituirsi a 14 anni, rubare capi di abbigliamento nei centri commerciali ecc. ecc…….Ma non era meglio che il padre stesse con le loro figlie? Avanti cosi votiamo tutti Grillo e facciamo crescere le nostre STALLE…..

  2. Storia dispiacente.. ma secondo me avevano colpa entrambi le parti .. loro non avevano altra scelta purchè di marinare la scuola, perchè nella cultra indiana non cè libertà alle ragazze indiane. Noi che ormai viviamo da tanto in ITALIA, vogliamo almeno un pochino di libertà come le ragazze italiano, tenendo conto però della nostra cultura un limite. Quindi chiunque abbia fatto il commento alle 9.49 A PERO’ gentilmente richiedo di moderare la lingua. Perchè se una volta voi provate ad essere al nostro posto forse avreste fatto così. L’ultima cosa noi non siamo come ragazze italiane, noi non "BRUCIAMO" per fare quello cose, ma semplicemente per stare con i nostri amici.!! Ogni ragazza ha diritto di libertà che qui come detto noi indiane non cel’abbiamo !

  3. Vi dò altamente ragione "Contro la violenza" .. Io mi chiamo Jaspreet ho 16 anni frequento la stessa scuola da loro frequentata, io le conosco queste due ragazze .. Loro non hanno sbagliato ovviamente perchè non hanno la libertà ! Questa non era la prima volta che il loro padre le ha picchiate .. Anche una volta prima le aveva picchiate … ma picchiate per che cosa ? Solo perchè loro stavano parlando con un ragazzo a scuola ?! Solo per quello ?! Eh no eh .. Non si può .. Anche noi ragazze indiane voglio avere amici ragazzi, stare con loro e spendere il tempo divertendo .. Lo so che non sono affari vostri sentire la nostra cultura, ma purtroppo nella cultura non esiste la libertà per le ragazze indiane, eh no .. E purtroppo noi non possiamo avere tempo per nostre amiche/amici :'( .. Eh allora provateci a pensare cosa possiamo fare al nostro posto … PROVATECI !! Dite che dobbiamo provare a parlare con i nostri genitori ?! Eh purtroppo abbiamo già provato .. E come sempre la loro mentalità non cambierà mai :'( .. E allora cosa dobbiamo fare ?! Non ci rimane altro che marinare la scuola .. Perchè di pomeriggio non ci lasciano uscire, di domenica neanche .. Lo so forse è anche una scelta sbagliata quella che noi facciamo .. Ma non ci rimane altra strada .. Noi vogliamo essere un pò libere .. Ma in senso positivo entro i nostri limiti .. Non facciamo come alcune ragazze italiane .. Non bruciamo per fare cose brutte .. Ma lo facciamo semplicemente per stare con i nostri amici etc .. A PERO’ cerchi di moderare il linguaggio .. Perchè io non uso quelle parole per commentare una notizia del genere .. Bisogna avere rispetto .. Se rispetti la gente rispetta anche TE !!!

LEAVE A REPLY