Dopo il voto, Lega Nord Valle Camonica: “La Lega Nord è viva, vegeta ed in ottima salute”

0

"Una prima analisi del voto politico conferma che la Lega Nord è viva, vegeta ed in ottima salute. Infatti, i risultati del Carroccio nella circoscrizione Lombardia 2 ovvero in quella che viene definita la nostra "roccaforte" (si tratta delle province di Brescia, Bergamo, Sondrio, Como, Lecco, Varese), sono in linea con le ultime elezioni politiche dal 2001". Così commenta la sezione della Valle Camonica della Lega Nord. "Il primo dato che balza all’occhio è la similitudine di queste politiche, sia in termini assoluti che percentuali, con il risultato del 2006. In entrambi i casi uscivamo da un’esperienza di governo nel centro destra con la differenza che nel 2006, al contrario di oggi, ci siamo presentati all’elettorato per una corsa solitaria. Inoltre, il risultato di queste politiche è in linea con quello vittorioso (in coalizione) del 2001. Da allora, tranne l’eccezionale vittoria del 2008, il voto al Carroccio sembra attestarsi su uno zoccolo duro intorno ai 450mila elettori. Questo in barba a tutti gli uccelli del malaugurio che volevano quindi una Lega morta e sepolta e si sono ritrovati una Lega tonica che attende con trepidazione l’esito degli scrutini per le elezioni regionali Lombarde, che vedono Roberto Maroni in corsa per il Pirellone".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. lega nord viva??? ma di cosa parlate, avete perso un milione di voti alla camera e altrettanti al senato. In tanti anni di governo nazionale e regionale non siete stati in grado di votare una legge una contro gli sprechi e le ruberie del sistema politico e siete ancora li che fate accordi con il satiro di arcore

  2. "non siete stati in grado di votare una legge una contro gli sprechi". Con devolution voluta dalla Lega e bocciata nel 2006 da un referendum (vinto solo in Veneto e Lombardia), ad esempio, i parlamentari già oggi sarebbero dimezzati.

  3. L’addetto stampa camuno vanneggia come al solito, i risultati camuni sono dovuti esclusivamente alla volontà degli elettori e non all’operato della segreteria di Darfo perché se si dovessero citare tutti gli errori compiuti negli ultimi due anni… Ma gli elettori hanno creduto in Maroni e non certo alla scarsa presenza sul territorio della non-lega camuna.

LEAVE A REPLY