Ennesimo grave incidente, 28enne lavavetri in coma dopo essere caduto da una scala

0

(a.c.) Di professione lavavetri, era impegnato in via Bianchi in città per l’edificio della Banca Fideuram. Errore umano, disattenzione o mancato rispetto delle basilari norme di sicurezza? Dovrà essere la polizia a indagare sulle cause della caduta del 28enne marocchino Ahmed Boukhal, ricoverato in terapia intensiva presso l’ospedale Poliambulanza di Brescia. 

L’incidente sul lavoro è accaduto ieri mattina intorno alle 11:30. Il giovane è stato trovato riverso a terra ai piedi di una scala, dalla quale pare essere caduto quando si trovava all’altezza di un solo metro. Se in un primo momento ha risposto alle domande delle persone che l’hanno soccorso, nel giro di poco Ahmed Boukhal ha iniziato a perdere conoscenza, segno evidente che era in corso un’emorragia cerebrale. 

Trasportato alla Poliambulanza, i medici stanno decidendo in queste ore se procedere con un intervento chirurgico. Nel frattempo è stata contattata la ditta presso la quale lavora per i controlli circa la sua assunzione. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY