Notai, elezioni senza sorprese: Mistretta rimane in sella

0

Elezioni senza sorprese, sabato, tra i notai bresciani. Il presidente uscente Mario Mistretta, infatti, è stato rieletto nel consiglio (dove siede da oltre 15 anni) e alla prima seduta dell’organismo “rinnovato” potrebbe tornare alla presidenza (carica che ha avuto nell’ultimo decennio). Mistretta (terzo notaio bresciano per numero di atti), inoltre, si è candidato con successo alla carica di consigliere della Cassa Nazionale del Notariato. Per quanto riguarda gli altri componenti, dopo circa vent’anni di permanenza nell’organismo, non si è ricandidato il notaio Calini. Che però è stato promosso a membro della Coredi, la commissione regionale di disciplina. Al suo posto in consiglio è stato eletto per la prima volta Francesco Lesandrelli, dopo un ballottaggio con Giancarlo Camardella. Confermati, invece, Fabio Barca e Paolo Cherubini, che già presiede l’Anpe, associazione notarile per le procedure esecutive.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Il notaio rivoluzionario non dice quante consensi ha avuto….forse la sua allora è solo una rivoluzione camuffata. Possibile che nessuno dei giovani lo abbia seguito ????
    Scusate la curiosità ma mi sembra talmente ovvio.
    Ciao a tutti

LEAVE A REPLY