“Otello, un altro”, in scena martedì 5 marzo a Manerbio

0

Prosegue la Stagione Teatrale di Manerbio con lo spettacolo Otello, un altro, messo in scena al Teatro Politeama, martedì 5 marzo 2013, ore 21, da una compagnia tra le più interessanti del panorama teatrale italiano: la Compagnia Oscar de Summa. Questo spettacolo persegue l’obiettivo di portare il teatro sia nei luoghi e ai soggetti lontani da esso, ma anche verso i soggetti che ne sono abituali fruitori. Proprio per questo, si è scelto di portare in scena uno di classici Shakesperiani più famosi, l’Otello, perché i classici riescono sempre a distillare momenti di pura poesia che sanno rapire il cuore e parlare un po’ dell’infinito di cui siamo fatti. Partendo dunque dal capolavoro di Shakespeare, vedremo in scena una piccola e sgangherata compagnia di attori di commedia dell’arte che decidono di rappresentare il suddetto classico, il teatro dentro il teatro. Attraverso questo semplice escamotage, lo spettacolo mostrerà allo spettatore tutte le questioni che sottendono ad una messinscena, da un punto di vista umano, artistico ed economico. Il linguaggio adottato sarà, seppur riferito al classico, semplice e di facile comprensione, mentre la messinscena cerca la sua poesia nel mestiere dell’attore e più specificatamente in quel mestiere tutto italiano che è la commedia dell’arte. Un tributo a quegli attori che si aggregavano e viaggiavano con un carrozzone e per i quali la fama era decisamente un aspetto secondario rispetto al pasto giornaliero.

 

I biglietti per lo spettacolo ancora disponibili (intero 18 € – ridotto 15 € – speciale scuole 9 €) si possono acquistare presso il botteghino del Teatro Politeama in Piazza Monsignor Bianchi 1 (030.9381567) nei tre giorni precedenti ogni spettacolo (orari: 10:00-12:00 e 16:30-18:30) oppure negli orari di proiezione cinematografica (Sabato, Domenica e Lunedì dalle 20:30 e Domenica pomeriggio dalle 15:00).

Il prossimo spettacolo della stagione 2012/2013 sarà MOLTO RUMORE PER NULLA, con la Compagnia Gank, Venerdì 22 Marzo 2013.

Comments

comments

LEAVE A REPLY