Pisogne, Legambiente “scova” una grossa macchia oleosa tra le acque del lago

0

Ieri mattina, durante un periodico monitoraggio sul lago d’Iseo con i pescatori locali, i volontari di Legambiente hanno rilevato una macchia oleosa di almeno 500 mq. La barca di Legambiente, a qualche centinaio di metri dalla riva di Pisogne, ha notato questa densa chiazza oleosa probabilmente da poco giunta in lago dal fiume Oglio o dal canale parallelo." Il Lago continua ad essere considerato un luogo dove rifersare rifiuti di tutti i tipi. Per contrastare questi comportamenti serve una efficace presenza delle forze di polizia a partire dalla Motovedetta dei Carabinieri. Non basta fare i prelievi lontano dai punti critici come fa l’Arpa ogni anno, serve una attenzione e tutela dell’ambiente lacuale ma i Sindaci sottovalutano il problema. Il lago è la nostra industria strategica se si riduce ad essere un bacino sempre più inquinato perde l’ambiente ma anche la nostra ricchezza turistica".

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome