Domenica ecologica, auto in garage e divieto di circolazione dalle 9 alle 17

0

In occasione della Brescia Art Marahon, domenica 10 marzo la città diventa più ecosostenibile. La circolazione delle auto sarà infatti vietata dalle 9 alle 17 su tutto il territorio. Un’occasione per sfruttare il nuovo mezzo pubblico, ma anche per contribuire all’abbassamento delle emissioni, anche se con la pioggia prevista le polveri sottili dovrebbero diminuire. L’ordinanza della Loggia è comunque finalizzata a promuovere l’utilizzo del trasporto pubblico: Brescia Trasporti e Metro Brescia comunicano che sarà attivato su tutto il servizio di linea urbana il biglietto unico valevole l’intera giornata. Il costo sarà di 1,20 euro per il ticket utilizzabile nella zona 1 o nella zona 2 e di 1,60 euro per quello integrato zona 1+2. Sarà possibile utilizzare il normale titolo di viaggio venduto a bordo dell’autobus al costo di 2 euro con validità giornaliera per tutte le zone. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Perchè non fanno il blocco dell’inceneritore? Perchè secondo loro(controllori e controllati), chi inquina siami noi che utilizziamo l’auto per lavoro. Loro invece bruciano SOLO materiale che NON inquina!!!…
    Sono tutti dei PINOCCHI!!!!!!!!!!
    Meditate.

  2. Piove, è giovedì, non era previsto fino a ieri alcun piano correlato all’inquinamento. L’Amministrazione cittadina forse sta puntando all’esasperazione dei cittadini mascherando le proprie croniche incapacità con iniziative palesemente elettoralistiche. Attenzione, maggio si avvicina…

  3. Anche se ci sarebbe voluto maggior preavviso, sono contento! Ci vorrebbero molte più giornate col traffico fermo, vivremmo tutte e tutti meglio

  4. Bravi, un’ottimo esempio di sinergia con il territorio e le sue esigenze, come sempre. Domenica sarà la giornata conclusiva della fiera Brescia Casa, un’occasione per il commercio bresciano che, ancora una volta, si vedrà penalizzato dalle scelte poco lungimiranti di un’amministrazione pressapochista…

  5. Come sempre accade in questa città, si prendono decisioni insensate!!! Ha ragione l’utente che parla del problema della fiera…si fanno fiere…e le fiere costano per le aziende e poi l’amministrazione comunale decide di chiudere tutte le strade…, così perche decidono loro…!!! Ma chi decide questo e poi con che criterio e testa lo fà???
    Chi decide è spesso laureato ma come si voleva dimostrare NON vuol dire nulla!!! Anzi…
    Ricordiamoc i che la nostra Italia è uscita dalla crisi del dopo guerra grazie a gente che spesso e purtroppo per necessità NON aveva neppure fatto le elementari ma sapeva quello che faceva, per il bene di tutti!!!
    Oggi, chi ci comanda(maggioranza ed opposizione) in Loggia NON sà neppure cosa fà nè perchè lo fà!!!
    Non vi siete chiesti il perchè di questa ordinanza assurda proprio mentre è stata inaugurata la metropolitana??? Avessero pensato di farla passare almeno dalla Fiera…macchè nemmeno quello sono riusciti a pensare…meglio lo stadio(che si usa ogni 15 giorni per 2 ore)…
    Questo è il risultato del dispotismo del comune di Brescia, prima vi appioppa il Termoutilizzatore(In ceneritore), anzichè come giusto che era, come in tutte le società intelligienti, fare una raccolta capillare e differenziata dei rifiuti, senza inquinare. Senza poi dare colpa dell’inquinamento, come si stà facendo, alle automobili e al riscaldamento privato.
    Poi, dopo un referendum popolare, votato negativamente, costruire, con tutti i problemi che ha causato e causa(10 anni di assurdi lavori, costi astronomici, gestione futura in totale mancanza di fondi), una metropolita che serve a mala pena il centro cittadino…!!!
    E ricordiamoci che nel frattempo la benemerita Loggia, se ve ne siete accorti, ha fatto di tutto per rendere le arterie di entrata alla città le più caotiche possibili. Restringendo e modificando le strade!!!
    E in centro??? ZTL a go-go!!! La città che secondo molti è a vocazione turistica è SOLO di chi abita in centro??? Ricordate bene che una città come Torino(una metropoli di 4 milioni di abitanti), NON ha metropolitana ma semplicissimi TRAM!!!,NON ha ZTL e si può tranquillamente penetrare in centro parcheggiando in piazza S.Carlo!!! Magie??? No, solo intelligenza di persone che hanno capito bene i problemi e che vengono risolti per il bene dei cittadini e NON per le tasche del comune.
    Riflettete su questo e chiedetevi il perchè si è arrivati a questo. NON centrano rossi-bianchi o verdi, BRESCIANO SVEGLIATI altrimenti di Brescia ti rimarrà solo il nome!!!

  6. CONCORDO PIENAMENTE CON "SIMON 73" E’ UNA VERA PORCATA! SIAMO IN BALIA DI UN BRANCO DI INCAPACI E SUPERPAGATI!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!

  7. Informatevi, in alcuni casi è possibile circolare.
    Ecco cosa è riportato dal sito ufficiale del Comune di Brescia.

    Il 10 marzo 2013
    Il Comune di Brescia intende sensibilizzare la collettività rispetto ai temi della mobilità sostenibile, del rispetto dell’ambiente, della vivibilità degli spazi aperti, della valorizzazione di mezzi di trasporto pubblico (autobus e metrobus) e la bicicletta, del rispetto della mobilità pedonale. In tale contesto, è prevista per la giornata del 10 marzo 2013 la domenica dedicata allo sport e all’ambiente, che prevede la chiusura del territorio cittadino al traffico veicolare, la valorizzazione del trasporto pubblico mediante l’iniziativa “biglietto unico”, nonché il tradizionale evento sportivo a carattere internazionale dell’undicesima edizione della Brescia Art Marathon.

    Dalle ore 9 alle ore 17 è istituito il divieto di circolazione veicolare su tutto il territorio comunale.

    Dal divieto sono esclusi: veicoli elettrici o a trazione animale, velocipedi, veicoli delle Forze dell’ordine e di pronto soccorso, taxi, autovetture di noleggio con conducente, mezzi di pubblico trasporto, veicoli utilizzati per il trasporto di disabili, muniti del relativo contrassegno, veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili per la cura di gravi malattie in grado di esibire relativa certificazione medica, veicoli utilizzati da lavoratori con turni lavorativi tali da impedire la fruizione dei mezzi di trasporto pubblico certificati dal datore di lavoro e veicoli utilizzati dai Ministri di Culto.

    Potranno inoltre circolare: autovetture dei corpi diplomatici e consolari, autoveicoli appartenenti a soggetti pubblici e privati che svolgono funzioni di pubblico servizio o di pubblica utilità, autoveicoli adibiti al trasporto di effetti postali e valori, autoveicoli di medici e veterinari in visita urgente, veicoli degli operatori dell’informazione muniti del tesserino di riconoscimento, mezzi dei commercianti ambulanti (limitatamente al percorso strettamente necessario per raggiungere il proprio domicilio al termine dell’attività lavorativa), veicoli utilizzati dai tesserati delle società sportive appartenenti a federazioni affiliate al CONI o ad altre federazioni ufficialmente riconosciute, veicoli di personale incaricato dei servizi e trasporti funebri, veicoli utilizzati per la consegna a domicilio di beni deperibili, veicoli destinati o provenienti da scali aerei, ferroviari e marittimi muniti di comprovante prenotazione o biglietto di viaggio, veicoli di imprese che eseguono interventi di urgenza per conto di Enti Pubblici, ai veicoli utilizzati da partecipanti a battesimi, comunioni, cresime e matrimoni e autoveicoli con a bordo almeno 3 persone (car pooling).

    Non è prevista la facoltà di avvalersi di autocertificazioni.

    Il divieto di circolazione non si applica:
    – ai tratti autostradali, alle strade statali e provinciali ed alle tangenziali Sud, Ovest e Montelungo, e alle aree di parcheggio a esse adiacenti;
    – al tratto di via Oberdan compreso tra la tangenziale Montelungo e la tangenziale Ovest, ai tratti stradali di collegamento tra gli svincoli autostradali, ai parcheggi posti in corrispondenza delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici ed in particolare al piazzale antistante l’ortomercato, per i veicoli provenienti dal casello autostradale di Brescia-ovest e per quelli provenienti dalla tangenziale sud (SS.11) in uscita sulla tangenziale ovest, ed al parcheggio area “spettacoli viaggianti” di via Borgosatollo per i veicoli in uscita dal casello autostradale di Brescia-centro e dall’uscita della tangenziale sud (SS.11) su via della Volta.

    Si comunica inoltre che gli autoveicoli al seguito di manifestazioni ed eventi di qualsiasi natura concomitanti sono autorizzati al transito sui percorsi necessari al raggiungimento e ritorno dai luoghi di svolgimento.

    In occasione della chiusura al traffico del territorio cittadino per il giorno 10 marzo 2013, dalle ore 9 alle ore 17 il trasporto pubblico adotterà le seguenti modalità di servizio:

    Attivaz ione dell’intero servizio di linea con biglietto ordinario unico valevole l’intera giornata:
    • 1,20 € biglietto ordinario zona 1 valido tutto il giorno in zona 1
    • 1,20 € biglietto ordinario zona 2 valido tutto il giorno in zona 2
    • 1,60 € biglietto ordinario zona 1+2 valido tutto il giorno in zona 1+2
    • potrà essere utilizzato anche il normale titolo di viaggio venduto nella giornata del 10.03.13 da personale di Brescia Trasporti e/o a bordo bus (€ 2,00), con validità giornaliera in tutte le zone.

    I trasgressori saranno puniti con le sanzioni previste dal vigente codice della strada (D.lgs. 285/1992), pari a euro 84,00 ai sensi dell’art. 7 cc.1/b e 13 del medesimo codice.

    Si comunica infine che l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (piazza Loggia,13/b) attiverà, tramite il numero verde 800 401 104, un servizio di informazioni telefoniche nelle giornate di venerdì 8 e sabato 9, dalle 9 alle 17. Per situazioni particolari sarà possibile anche il rilascio di permessi, sempre negli orari sopraindicati.

  8. Io ho deciso verrò in città con un veicolo trainato dagli asini e darò un passaggio gratis a tutti gli assessori del comune di brescia Sindaco compreso. Forse tra simili si comprendono…….!! !!!!!

  9. Ma le biciclette possono salire sulla metropolitana…. Se si tutto il giorno o solo a determinati orari. Il mio cane che non è né di taglia piccola, da quello che ho capito, sulla metropolitana non può salire. Come faccio a venire in centro?????

  10. Cara Smemorata e cara Anastasia, la metropolitana NON è stata progettata e costruita per il cittadino!!! Non lo avevate ancora capito???
    E’ stata costruita per far guadagnare solo alcuni e nulla più altrimenti sarebbe stata progettata e realizzata con tratte diverse, dando prioritaria ad altre strutture e NON certo lo stadio!!!
    Le biciclette??? Lo sapete che per Brescia le bicilette sono solo un problema e nulla più??? Perchè agevolare le bici quando c’è la metro??? Infatti, non agevoliamole per niente!!!
    Con i soldi spesi per la metrò si sarebbe rifatto tutto l’assetto viabilistico completo della città con parcheggi annessi e si sarebbero potuti installare di favolosi tram elettrici, con costi di manutenzione e gestione molto ma molto più bassi. Senza rendere il centro in dieci anni invivibile!!! Non vi siete chiesti il perchè molti commercianti sono scappati dalla città da 10 anni a questa parte e quanti lo faranno in futuro???
    Personalm ente sono un lavoratore autonomo, mi sposto spesso in città, credetemi tra parcheggi, ZTL, permessi e cose varie devo diventare matto tutte le volte che i miei clienti mi chiamano per un intervento.Più costi per parcheggi vari, qauando li si trova!!!… Risultato??? Dovrei andare in metro??? In autobus??? Di notte??? Dove lasci il mezzo??? …E se tardo con il lavoro? Non posso più muovere il mezzo pena l’infrazione causa ZTL???
    Ma dove siamo arrivati???
    Pensateci a queste cose, capireste molte cose.
    …e poi vogliamo Brescia come città turistica???…ASSUR DO!!!
    Comunque complimenti, città ospitale, proprio ospitale!!!
    A voi.

  11. Posso essere d’accordo sul discorso tram al posto della metro, ma sul resto proprio no.
    La metro non coprirà MAI il 100% degli spostamenti, ma non pretende nemmeno di farlo. L’obbiettivo è il 30% come nel resto di europa (ora siamo sotto il 10%)
    Ci sono categorie di persone che non lo useranno mai per i spostamenti quotidiani, e che non lo userebbero neanche se fossimo a Londra (che ha la rete più migliore d’europa) e mi dispiace ma tu sei uno di questi.
    Anche sul percorso scelto non sono d’accordo, con una sola linea si collegano i punti fondamentali della città: ospedali, università, scuole, centro storico, stadio ecc ed in più si intercettano 3 direttrici di traffico principali di Brescia.
    Manca il traffico da proveniente da Ovest, ma con una sola linea non si poteva di più ( e poi con un investimento minimo si può utilizzare la Brescia-Edolo)
    Il discorso Brescia turistica poi cosa centra? Perchè tu quando vai in una città turistica non trovi ztl? Parcheggi direttamente nella piazza principale oppure in parcheggi ai margini del centro e poi ti sposti a piedi o con i mezzi?
    A brescia si può addirittura parcheggiare in pieno centro al parcheggio Vittoria senza incappare nella Ztl, quindi Brescia secondo il tuo ragionamento è più turistica di Firenze

  12. Preciso che il mio era un discorso generale, per quanto riguarda lo stop di domenica lo trovo anch’io assurdo se la motivazione è quella di incentivare la metro.
    La metro si incentiva ogni giorno rendendola fruibile al maggior numero di persone riorganizzando i trasporti pubblici, costruendo parcheggi scambiatori e non portando lontano dall’asse della metro punti attrattivi (vedi sede unica ai magazzini generali)
    Ps il più migliore non è un errore concettuale, volevo scrivere più estesa ma poi ho voluto correggere in migliore, ma mi son dimenticato il più

  13. Per Mace. Prima di tutto lei non mi conosce quindi, le uso del lei…
    Secondo non può dire che Brescia è a vocazione ciclo-pedonale!!! In molte città italiane, vedasi Torino(cito questa perchè la frequento assiduamente), si entra dappertutto senza problema e non è una città con 200.000persone scarse ma ben 4.000.000 di abitanti.
    Il tram elettrico era più che sufficiente per brescia. Bastava eliminare tutti gli autobus che creano smog e rafforzare numericamente le corse, rendendole anche capillari. Non le sembra che si sarebbero risparmiati soldi??? Invece così rimarranno autobus e metrò. Sarebbero serviti molti meno soldi e sarebbero potuti essere usati per altre cose molto più importanti.
    Per l’uso che ne farò io sicuramente la metro non servirà di sicuro ma di sicuro è che chi deve lavorare ed entrare in città la vita NON è certo facile. Provi lei ad entrare per esempio in contrada del Carmine con il furgone, trovare parcheggio adatto al mezzo essendo forzato ad averlo vicino e scaricare o caricare merce o attrezzatura!!! Forse non si rende conto cosa vuol dire trovare i parcheggi adibiti al solo scarico, utilizzati dalle vetture dei privati, chiamare i vigili i quali dicono di non poter farci nulla e doversi fermare a 400 metri dal luogo di lavoro!!! Ci pensi a queste cose. In più il dover lavorare a ore forzate causa la necessità di uscire in tempo dalle ZTL, pena la sanzione. Lei mi dirà…"fai il permesso!" Il permesso ha un prezzo che per voglia o no ricadrebbe sul cliente!!!
    Quindi vede che bastava organizzare la viabilità in altro modo per risolvere il traffico cittadino. Le ricordo che con i soldi spesi si sarebbero rifatte tutte le strade della città.
    Rimango della mia idea che i tram erano e sono la cosa migliore per una città come Brescia ma purtroppo siamo in Italia e come spesso accade dobbiamo fare cose che non porteranno a nulla.
    Mi auguro che la metro si "ripaghi "con il numero di utilizzatori, altrimenti vedremo chi aveva ragione…il tempo mi darà ragione!!!
    Con rispetto la saluto.Per Mace. Prima di tutto lei non mi conosce quindi, le uso del lei…
    Secondo non può dire che Brescia è a vocazione ciclo-pedonale!!! In molte città italiane, vedasi Torino(cito questa perchè la frequento assiduamente), si entra dappertutto senza problema e non è una città con 200.000persone scarse ma ben 4.000.000 di abitanti.
    Il tram elettrico era più che sufficiente per brescia. Bastava eliminare tutti gli autobus che creano smog e rafforzare numericamente le corse, rendendole anche capillari. Non le sembra che si sarebbero risparmiati soldi??? Invece così rimarranno autobus e metrò. Sarebbero serviti molti meno soldi e sarebbero potuti essere usati per altre cose molto più importanti.
    Per l’uso che ne farò io sicuramente la metro non servirà di sicuro ma di sicuro è che chi deve lavorare ed entrare in città la vita NON è certo facile. Provi lei ad entrare per esempio in contrada del Carmine con il furgone, trovare parcheggio adatto al mezzo essendo forzato ad averlo vicino e scaricare o caricare merce o attrezzatura!!! Forse non si rende conto cosa vuol dire trovare i parcheggi adibiti al solo scarico, utilizzati dalle vetture dei privati, chiamare i vigili i quali dicono di non poter farci nulla e doversi fermare a 400 metri dal luogo di lavoro!!! Ci pensi a queste cose. In più il dover lavorare a ore forzate causa la necessità di uscire in tempo dalle ZTL, pena la sanzione. Lei mi dirà…"fai il permesso!" Il permesso ha un prezzo che per voglia o no ricadrebbe sul cliente!!!
    Quindi vede che bastava organizzare la viabilità in altro modo per risolvere il traffico cittadino. Le ricordo che con i soldi spesi si sarebbero rifatte tutte le strade della città.
    Rimango della mia idea che i tram erano e sono la cosa migliore per una città come Brescia ma purtroppo siamo in Italia e come spesso accade dobbiamo fare cose che non porteranno a nulla.
    Mi auguro che la metro si "ripaghi "con il numero di utilizzatori, altrimenti vedremo chi aveva ragione…il tempo mi darà ragione!!!
    Con rispetto la saluto.

  14. Ma perché le macchine elettriche e a metano ( che ormai è risaputo non sono inquinanti) non possono circolare? È’ per un principio di uguaglianza oppure per non confondere la polizia urbana o è perché è fatto obbligo usare solo i mezzi pubblici o meglio la metropolitana? In quest’ultimo caso la trovata geniale dell’amministrazione comunale e’ palesemente a scopo pubblicitario per campagna elettorale. Zero spese per i politici e tutta a carico dei cittadini!!!!

  15. Per SIMON73. Primo precisiamo che in rete la netiquette non prevede esplicitamente l’uso del Lei, è prassi l’uso del tu anche con persone che non si conosco. Se ci trovassimo di persona le darei certamente del Lei, ma in questo caso non mi faccia la paternale, ma me lo chieda gentilmente.
    Comunq ue, per rispetto alla sua richiesta, Le darò sempre del Lei.
    Seconda precisazione: Torino non ha 4 milioni di abitanti ma ha 1 milione di abitanti ( non ne ha 4 milioni nemmeno Roma che è la città più popolosa d’italia) e contrariamente a quanto ha detto in un messaggio precedente ha una linea di metro ( e ne stanno progettando una seconda).
    Per il resto Lei sta mischiando argomenti diversi anche se correlati.
    La regolazione del centro storico in ZTL è comune a quasi tutte le città: provi lei ad andare in centro a Verona, Cremona, Milano ect e vedrà che sarà sottoposto a regolamenti per l’accesso.
    In tutte queste città chi lavora deve procurarsi dei permessi, oppure entrare a determinate ore, quindi non trovo uno scandalo la ztl a Brescia.
    Sono solidale con Lei sul problema dei parcheggi del carico/scarico occupati dai privati. Ci vorrebbe più coscienza da parte dei vigili per multare e tenere liberi questi posti per chi lavora.
    Dal discorso che aveva fatto lei, sembra che un privato non residente possa girare per qualsiasi via del centro di Torino senza problemi, ma son sicuro che non è cosi li come giustamente è a Brescia.
    Il privato che vuol andare in centro è meglio che lasci la macchina sul ring oppure può arrivare nel cuore del centro senza problemi fino al parcheggio vittoria. La differenza con torino e piazza S. Carlo non c’è.

LEAVE A REPLY