Sfiorate le 100mila presenze, altra giornata campale (con qualche intoppo)

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Un afflusso di persone talmente alto da mettere in difficoltà l’organizzazione. Nella seconda domenica di lavoro della nuova metropolitana di Brescia, in coincidenza con la domenica ecologica senz’auto, i passeggeri sono stati solo pochi di meno rispetto all’inaugurazione e a fine giornata hanno sfiorato la quota dei 100mila.

Complice la (finalmente) bella giornata di tiepido sole sono stati numerosissimi i bresciani che hanno approfittato dell’occasione per dirigersi verso il centro, e lo hanno fatto in metropolitana. Alle 19 le persone che erano salite sui convogli erano già 80mila, e le corse sono andate avanti sino alle 22. Nel pomeriggio i passeggeri sui treni erano schiacciati come sardine, e alle fermate erano pochi coloro che riuscivano a salire. Pare infatti che molti abbiano "testato" la metropolitana percorrendo il tragitto completo sia in andata che in ritorno dai due capolinea, giusto per provare l’ebbrezza e dire "io l’ho usata". Vista la difficoltà di salire su convogli diretti in centro non erano pochi coloro che tentavano di dirigersi al capolinea e lì finalmente salire sui mezzi vuoti, ma dato che molti rimanevano a bordo non era facile nemmeno allora trovare posto.

Verso sera, alle 19:30, il primo guaio serio: un treno si è bloccato, senza più riuscire a ripartire, alla stazione Poliambulanza. I passeggeri sono stati costretti a scendere e poi salire su uno dei due autobus lunghi messi a disposizione da Brescia Mobilità per fare la spola tra la stessa stazione e Sant’Eufemia/Buffalora. Il guaio – una fortuna che non si sia verificato nel primo pomeriggio – pare sia dovuto a problemi di alimentazione. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Probabilmente i "responsabili&q uot; o irresponsabili? del Comune proveranno a ripetere le giornate senza auto. Esiste una migliore promozione a favore del metro? NO! Quindi, chi se ne importa di chi subisce danno….. Meglio far vedere quanto è bello andare in carrozza! Cosa aspetta ad intervenire il comico CROZZA?

  2. Losanna,130.000 abitanti,ha due linee del metrò,dal 2001,perchè dicono che Brescia è la città più piccola in Europa ad avere il metrò?

  3. Il treno si è bloccato verso le 18.20 e siamo stati invitati a scendere alla stazione poliambulanza, dove non c’era nessun addetto a dare indicazioni in merito al punto di arrivo della navetta. Il bus navetta si è fatto attendere da 200 persone fino alle ore 19.20 …..

  4. ecco perche’ ha la metro : da wiki Il trasporto urbano è costituito da un insieme di autobus, filobus (essendo impossibile l’installazione dei tram a causa delle forti pendenze delle strade) e da un’estesa rete di servizi ferroviari metropolitani (2 linee), ferroviari passanti nazionali e regionali e linee suburbane tra cui la Losanna-Echallens-Be rcher

  5. Bravo Rolfi. A proposito, come mai il neo eletto consigliere regionale leghista non si è contestualmente dimesso, per incompatibilità, dalla carica di assessore comunale (nonchè vicesindaco) come prevede l’art.65 del vigente Testo Unico degli Enti Locali ? Pregasi rispondere, grazie.

  6. Noi bresciani siamo un branco di pecoroni! 100.000 persone per andare dove! Il centro è morto quindi o si va allo stadio una volta ogni 2 settimane (non ieri) o si va agli ospedali (sgrat, sgrat)…. La mèta è solo il mezzo di trasporto che come dice la parola è solo un "mezzo".

  7. Il pseudo blocco del traffico, la solita pagliacciata della giUNTA Paroli per raccimolare denaro utile a rinsaldare il maxi debito della metropolitana fasulla tanto cara ai bresciani! Solo disagi e disguidi per i cittadini ormai succubi di un Governo ladro! E poi… come mai sempre così tante deroghe? Se deve essere blocco, lo sia per tutti indistintamente, senza eccezioni! La Legge è uguale per tutti o sbaglio?

  8. A tutti quelli che tirano in ballo l’attuale giunta comunale ricordo che la metropolitana a Brescia è stata fortemente voluta dalla precedente giunta di Centro Sinistra che se ne è bellamente fregata di un referendum che aveva sonoramente bocciato questa idea. Ma loro erano belli, intelligenti e democratici

RISPONDI