D’Annunzio, Brescia incassa l’ennesima sconfitta. Concessione ai veronesi

0

La notizia, attesa nel fine settimana, è arrivata. La società veronese Catullo ha ottenuto dal ministro dei Trasporti la concessione quarantennale per la gestione dell’aeroporto Gabriele D’Annunzio di Montichiari. Dopo quattordici anni di conti in rosso, liti politiche e pochissimi passeggeri trasportati, dunque, si chiude l’annosa querelle sulla gestione dello scalo. Con una decisione che gela definitivamente le (ormai poche) aspettative bresciane sulla possibilità di arrivare al controllo dell’aeroporto. Soddisfatto, ovviamente, il presidente della Catullo Paolo Arena, che ha sottolineato la vocazione merci del D’Annunzio, evidenziando anche che “così la Catullo passa da società che gestisce una concessione a carattere regionale ad attore di un sistema aeroportuale con valenza strategica, anche a livello nazionale”. Nel frattempo la Leonessa incassa l’ennesima sconfitta “politica”. Nella speranza che almeno l’aeroporto torni a volare.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Il problema principale è ora, purtroppo, la situazione economico-finanziari a della Catullo S.p.A. e le strategie che da essa non possono prescindere. In quanto alla sconfitta politica bresciana è totale su tutto il fronte. Bisogna elencare i nomi dei politici bresciani (sono tutti ancora in circolazione…) che si sono succeduti nel CDA della Catullo e poi di quelli che in Provincia e in Regione si sono manifestati come degli incapaci a gestire le deleghe di rappresentanza degli interessi bresciani loro affidate.

  2. Potremmo dire che i Bresciani hanno lavorato nelle stanze degli avvocati ed i Veronesi in quelle politiche?
    Inoltre, secondo Voi,chi ha messo più denaro ( e quanto..)in questa "faccenda? Bs o Vr.Non poteva finire molto diversamente,Brescia non contava,mai,fin dall’inizio,infatti il D’Annunzio è una creazione dei Veronesi,con capitali Veronesi…,la logica dice che questo è il giusto "epilogo".

  3. non capisco perchè l’aeroporto di Montichiari debba essere gestito da Verona quando sitrova in territorio bresciano,inoltre come potra’la stessa valorizzare l’aeroporto di Montichiari se non sa gestire nemmeno il suo di aeroporto,visto il forte deficit che ha accumulato?non capisco perchè l’aeroporto di Montichiari debba essere gestito da Verona quando sitrova in territorio bresciano,inoltre come potra’la stessa valorizzare l’aeroporto di Montichiari se non sa gestire nemmeno il suo di aeroporto,visto il forte deficit che ha accumulato?

LEAVE A REPLY