Marco Berni, a piedi attraverso l’Alaska

0

Marco Berni è arrivato a Nome il 24 marzo alle 18.00 ora locale (alle 4.00 del 25 marzo ora italiana), ha percorso i 1800 km della gara in 28 giorni e 4 ore. A tagliare il traguardo con lui è il suo compagno di viaggio Beat Jegerlehner, i due atleti si classificano secondi per la categoria “runners”, il vincitore è Tim Hewitt con un tempo di 24 giorni, 20 ore e 30 minuti.

 

Marco Berni, ristoratore bresciano di 46 anni, è partito domenica 24 febbraio alle 14.00 ora locale (alle 24.00 ora italiana) da Knik Lake per attraversare l’Alaska percorrendo 1800 km a piedi. Marco è arrivato al primo traguardo della corsa breve di McGrath, dopo aver percorso 560 km in 7 giorni, 2 ore e 40 minuti.

Da McGrath sono poi cominciate le difficoltà, qui è arrivato con gli scarponi completamente rotti e se ne è fatti prestare un paio da John Storkamp che a McGrath ha terminato la propria gara. Gli scarponi gli hanno provocato delle vesciche ai piedi per cui ha dovuto iniziare una cura antibiotica. Marco risolve il problema degli scarponi dopo 627 km di cammino, ad Unalakleet gli vengono infatti spediti un nuovo paio di scarponi da Todd Kasteler, un atleta che vive ad Anchorage e ha terminato la gara a McGrath.  Marco non era l’unico italiano in gara, con lui c’erano anche i due bikers Sebastiano Favaro e Ausilia Vistarini, che hanno raggiunto Nome in 22 giorni e 7 ore.

Comments

comments

LEAVE A REPLY