Rolfi (Lega): “Maggiori severità e costanza nei controlli dei commercianti extracomunitari”

0

I Carabinieri del Nas di Brescia hanno sequestrato quasi 13 tonnellate di kebab congelato in un laboratorio abusivo situato al confine tra le province di Brescia e Bergamo. La carne veniva etichettata con indicazioni false e le confezioni venivano poi distribuite in tutto il Nord Italia. Sull’operazione è intervenuto il segretario provinciale Fabio Rolfi: “Voglio innanzitutto complimentarmi con gli agenti che hanno portato a termine l’operazione, perché grazie a questa indagine hanno fatto emergere una tematica di interesse generale. – ha dichiarato Fabio Rolfi, segretario provinciale della Lega Nord di Brescia e consigliere regionale lombardo. – Si tratta dell’ennesima dimostrazione di come spesso gli esercenti extracomunitari non rispettino le normative vigenti e pratichino una concorrenza sleale. Sarebbe opportuno dunque che la severità e la costanza con cui vengono controllate le attività dei commercianti e dei ristoratori bresciani e lombardi fossero applicate anche nei controlli relativi alle attività delle comunità straniere, all’interno delle quali vengono spesso eluse le più basilari ed elementari norme igienico sanitarie”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Emerito ex Signor Vice Sindaco ma Lei fino a settimana scorsa non era in Loggia? Mi risulta che Via San Faustino sia a pochi passi da Piazza Loggia ed è la Via con più negozi alimentari gestiti da Extra Comunitari, Via Battaglie pure, senza pensare a Largo Formentone che sembra che abbiate creato delle panchine su misura per loro in modo che, con tutto il loro lavoro, si possano concedere la siesta sotto il sole (fortunatamente il tempo non lo concede così di frrequente). Forse Lei, essendo uomo di destra, quando esce dal Palazzo Loggia, passato il Bar della Stampa svolta sempre e solo e direi di più rifgorosamente a destra!!! Guarda caso il luogo scelto dal Sindaco per la campagna elettorale è a destra del Palazzo della Loggia con quelli della Brescia bene di sicuro non nei ghetti.

  2. Ovviamente dagli all’extracomunitario , mentre i bottegai della barbarie della movida sono difesi a spada tratta. Le ossessioni razziste di questo soggetto ci sono state imposte per un lustro. Doveva andarsene, ma non in Regione: a quel paese.

  3. ormai quel ce@@o di panino chiamato kebab non lo mangiano piu’ nemmeno i qua qua o i cgiellini …fosse per me possono anche chiudere tutte le kebabberie del mondo.

  4. Certe aberrazioni che si vedono da tutti i kebabbari non possono più essere tollerate! Brescia, fra le città europee più impattate da un’immigrazione, ha sopportato fin troppo il disprezzo delle regole da parte di improvvisati commercianti extracomunitari, mentre i bresciani sono iper-controllati, iper-regolamentati e vessati fino all’osso da ogni tipo di balzello. L’augurio è che Fabio Rolfi e Simona Bordonali continuino in Regione il lavoro iniziato in Loggia, magari conferendo più poteri e responsabilità alle polizie localiCerte aberrazioni che si vedono da tutti i kebabbari non possono più essere tollerate! Brescia, fra le città europee più impattate da un’immigrazione, ha sopportato fin troppo il disprezzo delle regole da parte di improvvisati commercianti extracomunitari, mentre i bresciani sono iper-controllati, iper-regolamentati e vessati fino all’osso da ogni tipo di balzello. L’augurio è che Fabio Rolfi e Simona Bordonali continuino in Regione il lavoro iniziato in Loggia, magari conferendo più poteri e responsabilità alle polizie locali

LEAVE A REPLY