Due arresti per furto e possesso d’armi abusivo. In manette un italiano e un senegalese

0
Bsnews whatsapp

Nell’approssimarsi del ponte pasquale i Carabinieri di Brescia hanno intensificato i controlli sul territorio soprattutto sulle arterie stradali più importanti. In particolare, i carabinieri hanno colto in flagranza di reato due persone.

La prima a Lodrino, dove i Carabinieri della Stazione di Tavernole sul Mella, nel corso di un servizio notturno, hanno notato una autovettura parcheggiata in un luogo appartato ed hanno proceduto al controllo del mezzo e del conducente, un italiano di 45 anni ivi residente già noto alle forze dell’ordine, rinvenendo, nascosta tra i sedili anteriori, una pistola “Beretta” cal.9 parabellum con matricola abrasa. La successiva perquisizione dell’abitazione dell’interessato permetteva di sequestrare, altresì, 1,5 grammi di marijuana, nascosti nel salotto. Il prevenuto è stato arrestato per porto abusivo di arma e detenzione di stupefacenti.

La seconda a Brescia, dove i carabinieri del locale Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Lamarmora, hanno arrestato un senegalese di 42 anni, clandestino, noto alle forze dell’ordine, per rapina ai danni di un cinese al quale, dopo averlo aggredito all’interno del parcheggio degli autopullman, gli sottraeva 240 euro. I militari, immediatamente intervenuti su richiesta della vittima, intercettavano lo straniero che, allo scopo di sottrarsi alla cattura, reagiva con violenza tentando di colpire con calci e pugni gli operanti che riuscivano tuttavia a bloccarlo definitivamente e a recuperare la refurtiva.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI