Stadio di Brescia, Corioni lancia un appello al futuro sindaco: “Esigenza prioritaria”

0
Bsnews whatsapp

Con un comunicato Il Presidente del Brescia Calcio Luigi Corioni commenta gli articoli comparsi nei giorni scorsi sulla possibilità, diventata ormai concreta, della costruzione di un nuovo stadio da parte dell’Udinese. “Sono contento per il progetto dell’Udinese, ma c’è tanto rammarico – dice il Presidente Corioni – anche in virtù del fatto che il Friuli, ritenuto da tanti addetti ai lavori uno stadio vecchio, è stato costruito nel 1990. Il Rigamonti, invece, risale agli anni ’50…L’idea dello stadio realizzato dalla Juventus l’avevo avuta io; ora anche una realtà più piccola come Udine, che conta circa 300.000 abitanti tra città e provincia, ha la possibilità di trasformare in realtà il sogno stadio, divenuto ormai una priorità nella gestione di una società di calcio e di una città importante come Brescia, che tra città e provincia, invece, conta più di 1.500.000 abitanti. L’auspicio sincero è che il futuro sindaco di Brescia prenda a cuore la questione stadio a Brescia. La costruzione di un nuovo impianto è una esigenza prioritaria – conclude il Presidente Corioni – soprattutto alla luce del fatto che non ci saranno esborsi per le casse del Comune.”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. L’unica cosa prioritaria è che tutti i Sindaci dicano subito senza giri di parole che, se lo stadio lo vuole, Gino se lo paghi con i suoi soldi. Punto.

RISPONDI