Controlli tra la movida del Carmine: 3 automobilisti “brilli” e 61 automobili multate

0
Controlli della Polizia con l'etilometro
Controlli della Polizia con l'etilometro
Bsnews whatsapp

Nell’ambito delle attività programmate della Polizia Locale, proseguono i controlli mirati nella zona del quartiere Carmine. I servizi di sabato 6 aprile hanno portato, attraverso attività di presidio del territorio e di polizia stradale, al controllo di 23 veicoli, per 3 conducenti è stata accertata violazione per guida in stato di ebbrezza. Complessivamente sono stati, inoltre, elevati 61 illeciti per sosta vietata.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. i nuovi ricchi che hanno acquistato le case del carmine venivano rapinati,..disturbat i dal luridume, siringhe,e si lamentavano dei troppi estracomunitari, i politici x avere i voti hanno dato la possibilità,che il quartiere CARMINE rinascesse,tramite locali,arte cultura,…rilasciat o licenze,…tutto lavoro!!!..ora i ricchi si lamentano x una movida di 2 notti alla settimana,e così non contenti chi paga…?!!i gestori hanno investito denaro,..e sono sotto pressione,la gente della movida viene multata,il comune fa’ cassa….siete contenti di questa giunta che si dichiarava aperta ai cittadini..!!!!votat ela ancora!!!!!!!!!!!!pr incipino ribellei nuovi ricchi che hanno acquistato le case del carmine venivano rapinati,..disturbat i dal luridume, siringhe,e si lamentavano dei troppi estracomunitari, i politici x avere i voti hanno dato la possibilità,che il quartiere CARMINE rinascesse,tramite locali,arte cultura,…rilasciat o licenze,…tutto lavoro!!!..ora i ricchi si lamentano x una movida di 2 notti alla settimana,e così non contenti chi paga…?!!i gestori hanno investito denaro,..e sono sotto pressione,la gente della movida viene multata,il comune fa’ cassa….siete contenti di questa giunta che si dichiarava aperta ai cittadini..!!!!votat ela ancora!!!!!!!!!!!!pr incipino ribelle

  2. Gli abitanti del quartiere hanno condotto quindici anni di battaglie contro gli spacciatori e gli speculatori immobiliari fino a che sono riusciti ad averla vinta. A cose fatte sono arrivati gli ” investitori” che non si sarebbero mai sognati di mettere nemmeno il naso nel quartiere in precedenza e ora hanno la pretesa di aver risanato il quartiere richiamando gente che si ubriaca, minaccia, insulta, sporca schiamazza e che ha richiamato gli spacciatori. Lei dov’era quando noi, rischiando di persona, contrastavamo il precedente degrado? Con lo stesso spirito di allora noi contrastiamo il degrado presente. Se ne deve fare una ragione.

  3. Ma secondo lei un quartiere rinasce sull’inciviltà o sulla civiltà. Se i locali vogliono continuare a stare aperti e non prendere multe lavorino in base alla civiltà e cioè attenendosi a regole che regolamentano qualsiasi altro esercizio commerciale. Per quanto riguarda i due giorni alla settimana c’e’ da discutere perché ora non vi e’ più il giorno di riposo e quindi il paese dei balocchi e’ aperto sette giorni su sette. Si risparmi altri commenti visto che gli esercizi si sono stanziati nelle Vie dove non c’e’ una grande frequenza di extra comunitari. Quando l’amministrazione finanziava le tavolate in via F.lli bandiera perché non si sono mai lamentati? Se è il comune a tirare in ballo gli extra comunitari gridate allo scandalo siete voi a dire che è un modo per fare pulizia razziale allora è la cosa più giusta di questo mondo?

RISPONDI