Si allontana l’ipotesi del Palazzetto dello sport all’Eib. Opposizione all’attacco

0
Paola Vilardi, Brescia
Paola Vilardi, Brescia

Il nuovo palazzetto dello sport all’Eib? Non prenderà forma in questa legislatura. Ad annunciarlo è stato l’assessore all’Urbanistica Paola Vilardi, che – durante il consiglio comunale di oggi – ha deciso di ritirare la delibera in materia per la contrarietà del Partito Democratico. “Fino all’ultimo”, ha sottolineato l’esponente del Pdl, “abbiamo cercato di capire come intervenire, ma dopo aver letto la pregiudiziale presentata dal Pd – che vuole dettar legge – sento di dover ritirare il provvedimento. Alcune preoccupazioni sono anche condivisibili, ma una simile delibera deve trovare la condivisione anche dei partiti d’opposizione. Spero comunque che già nel primo consiglio della prossima legislatura”, ha concluso Vilardi, “il nuovo sindaco metta all’ordine del giorno il provvedimento”. A quel punto il Pd, tramite il consigliere Federico Manzoni, ha chiesto di discutere la pregiudiziale depositata (che chiedeva di non discutere la delibera perché “trattandosi di modifiche sostanziali e sostanziose, con l’introduzione di un ingente spazio commerciale nel piano, era necessaria una variante al Pgt”) e alla Vilardi di chiarire “se la delibera è stata ritirata perché ritiene fondate le censure o per altri motivi”. Quindi l’aula ha bocciato a maggioranza – tra le polemiche – la proposta di discutere la pregiudiziale la maggioranza. Mentre l’opposizione, invocando un dibattito sul punto, ha contestato la gestione dei lavori della presidente del consiglio Simona Bordonali. Pd (che pure, secondo la maggioranza, in commissione non aveva sollevato alcuna obiezione al progetto), sinistra e Idv a quel punto hanno deciso di abbandonare l’aula.

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. non vi era alcun dubbio sulla contrarieta’ dei sinistri…l’hanno lasciato andare in rovina nei 20 anni di governo cattocomunista e nemmeno ne hanno costruito uno nuovo sebbene i miliardi di euro prima della crisi finanziaria si potevano spendere e spandere.Non vogliono uno spazio commerciale…eccert o lor signori pretenderebbero che i privati ( quei pochissimi che sono rimasti ) investano soldi nel pubblico cosi tanto per beneficienza , con quale faccia poi i sindacalisti dell’estrema sinistra vanno in TV a piangere che non c’e’ lavoro , ovviamente sono lacrime di coccodrillo ma tante’ che qualche [email protected] che gli crede esistera’ sempre.

  2. E’ vergognoso che, alle spalle dei cittadini, i partiti giochino le loro sporche battaglie, fatte di tattiche, imboscate, sotterfugi, pregiudiziali, accordi e scaramucce sottobanco, ricatti. Sia il PDL che il OD hanno ancora una volta dimostrato la loro inaffidabilità e incapacità di governare la città.

  3. Come mai solo per certi progetti non ci deve essere la contrarietà del PD? Per tante altre iniziative il PD era contrario eppure l’Amministrazione in carica è andata avanti, Vedi San Polo, la Pensilina, il Bigio ecc. Ecc…

  4. RIDICOLI!Nonostante su molte cose piu importanti ci fossero pareri estremamente contrari l’amministrazione è andata avanti,senza curarsi di nulla (ed ha fatto bene,secondo,me,senn ò è come una partita di calcio dove ogni minuto un giocatore si ferma per far perdere tempo…),ed ora,specie in un momento favorevole al basket bresciano,fan finta d’essere concordi…chissà chi vogliono favorire,studieremo l’occulto…!!!

  5. Perchè forse hanno capito che il loro progetto non è un progetto lungimirante in quanto la capienza prevista (3500), è al di sotto di quella minima definita dalle regole dello sport per effettuare gare internazionali, che in un futuro potrebbero svolgersi. Sparano a raffica progetti (annunci) senza riflettere e poi cercano di scaricare la responsabilità della mancata realizzazione su altri. A [email protected] Perchè forse hanno capito che il loro progetto non è un progetto lungimirante in quanto la capienza prevista (3500), è al di sotto di quella minima definita dalle regole dello sport per effettuare gare internazionali, che in un futuro potrebbero svolgersi. Sparano a raffica progetti (annunci) senza riflettere e poi cercano di scaricare la responsabilità della mancata realizzazione su altri. A casa!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome