Pirellone, istituite oggi le otto commissioni permanenti

0
Bsnews whatsapp

Facendo seguito a quanto deciso lo scorso mercoledì 3 aprile dalla Conferenza dei Presidenti dei Gruppi consiliari, il Consiglio regionale ha approvato questa mattina all’unanimità l’istituzione delle Commissioni consiliari permanenti, che saranno otto con competenze che rispecchiano sostanzialmente quelle della legislatura precedente.

“Le uniche novità –ha spiegato la Vice Presidente del Consiglio Sara Valmaggi, illustrando in Aula il provvedimento- riguardano l’introduzione in Commissione “Bilancio” di questioni inerenti l’attuazione piena dell’Agenda digitale, con l’obiettivo di semplificare ancora di più il rapporto tra pubblica amministrazione e cittadino, e l’introduzione in Commissione “Attività produttive” del tema legato alle problematiche relative ai processi di delocalizzazione delle imprese. Infine la trattazione delle risorse idriche, prima di competenza della Commissione Agricoltura, in questa legislatura viene assegnata alla Commissione Ambiente”.

“L’istituzione di otto Commissioni permanenti –ha sottolineato ancora la Vice Presidente Valmaggi- è perfettamente in linea con le necessità proprie di una regione di 10 milioni di abitanti qual è la Lombardia, e con una diversità territoriale ed economica profondamente differente tra la fascia di pianura e quella montana e tra l’area rurale e quella metropolitana. Mi auguro ora che le Commissioni possano insediarsi quanto prima e lavorare da subito a pieno ritmo, consapevole della grande importanza legislativa che rivestono soprattutto in fase di proposizione e confronto”.

La Lombardia, la più grande e significativa regione italiana per numero di abitanti, avrà lo stesso numero di Commissioni permanenti delle regioni Toscana, Lazio, Campania e Sardegna: ne contano sette, una soltanto in meno, Emilia Romagna, Sicilia, Puglia e Veneto.

"L’istituzione delle Commissioni permanenti e speciali, avvenuta già questa mattina, è il segno che il Consiglio vuole rendersi operativo senza indugio e entrare subito nel merito delle questioni, iniziando la sua piena attività –ha affermato il Presidente Raffaele Cattaneo, che ha presieduto oggi la terza seduta della X Legislatura del Consiglio regionale -. Da sottolineare anche il fatto che l’approvazione delle Commissioni è segno di un lavoro corale e di un clima di collaborazione. Dunque,iniziamo la legislatura con tempi e modi giusti".

Di seguito le competenze specifiche di ciascuna Commissione.

I COMMISSIONE – Programmazione e Bilancio

Programmazione; coordinamento della finanza pubblica; bilancio e fiscalità; credito; istituti ed enti di credito; demanio e patrimonio; accordi di programma; contratti ed appalti della pubblica amministrazione; partecipazioni societarie della Regione; statistica e sistemi informativi; agenda digitale; previdenza complementare e integrativa; rapporti internazionali e con l’ Unione Europea.

II COMMISSIONE – Affari istituzionali

Affari istituzionali; rapporti Stato-Regioni-Enti Locali; conferimento e devoluzione di compiti dallo Stato alla Regione e agli Enti Locali, autonomie locali e funzionali; semplificazione amministrativa, trasparenza dell’attività amministrativa; ordinamento regionale; organizzazione e personale; diritti civili e pari opportunità; sicurezza e immigrazione; polizia amministrativa locale; iniziativa popolare e referendum; identità e peculiarità territoriali.

III COMMISSIONE – Sanità e Politiche sociali

Prevenzione e tutela della salute, sanità, sicurezza sul lavoro e veterinaria; servizi sociali e socio sanitari e politiche per la famiglia, per la conciliazione, per la fragilità e per l’integrazione; associazionismo, volontariato e terzo settore.

IV COMMISSIONE – Attività produttive e Occupazione

Industria, PMI e microimprese; artigianato; cooperazione; turismo; commercio; sistema fieristico; sostegno all’innovazione per i settori produttivi; servizi alle imprese e promozione delle attività produttive, problematiche relative ai processi di delocalizzazione delle imprese, ricerca e innovazione, occupazione; mercato del lavoro; acque minerali e termali.

V COMMISSIONE – Territorio e Infrastrutture

Governo del territorio; porti e aeroporti civili; reti di trasporto e navigazione; edilizia; lavori Pubblici; intermodalità; infrastrutture e mobilità.

VI COMMISSIONE – Ambiente e protezione civile

Valorizzazione dei beni ambientali; valutazione di impatto ambientale; inquinamento; gestione dei rifiuti; risorse idriche cave e torbiere; miniere; produzione, trasporto e distribuzione di energia; protezione civile; sicurezza industriale; vigilanza ecologica.

VII COMMISSIONE – Cultura, Istruzione, Comunicazione e Sport

Valorizzazione del patrimonio culturale; promozione e organizzazione servizi e attività culturali; istruzione, formazione, strumenti formativi e professioni; comunicazione e media; sport e politiche per i giovani.

VIII COMMISSIONE Agricoltura, montagna, foreste e parchi

Sviluppo, sostegno e promozione del settore agricolo, rurale, silvo-pastorale, agroalimentare, e della pesca; tutela e sviluppo della montagna; tutela del suolo agricolo; foreste e viabilità agro-silvo-pastorale; enti, organismi e associazioni operanti nel settore agricolo; sorveglianza fito-sanitaria; bonifica e irrigazione; pesca; alimentazione e nutrizione; agriturismo; attività venatoria; funghi ipogei ed epigei; usi civili; utilizzazione agronomica dei fertilizzanti azotati; parchi e riserve naturali.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI