Caso Caffaro, Corsini scrive al direttore di Rai 3 accusando Presa Diretta di faziosità

12
Bsnews whatsapp

L’ex sindaco di Brescia Paolo Corsini non ha digerito proprio la trasmissione di Rai 3, tanto da inviare una lettera al direttore della terza rete Rai, Andrea Vianello, in merito all’intervista resa al conduttore di «Presa diretta» Riccardo Iacona. "Non posso lasciare sotto silenzio quanto avvenuto la sera di Pasqua, allorquando su Rai Tre è andata in onda la trasmissione condotta dal dott. Iacona dedicata al caso Caffaro di Brescia, la città della quale sono stato sindaco per tre mandati. scrive il sindaco e riporta il Bresciaoggi – Ebbene, nonostante io abbia rilasciato una lunga e documentata intervista  in cui ho descritto le molteplici iniziative assunte dal Comune di Brescia negli anni delle Amministrazioni da me guidate, pochissimo tempo è stato concesso alla mia testimonianza". Corsini accusa la trasmissione del trattamento scorretto riservato all’ex assessore all’Ambiente dott. Ettore Brunelli, agli esponenti dell’Azienda sanitaria locale, nonché all’attuale assessore del Comune di Brescia Paola Vilardi. "Ne è risultato – attacca Corsini – un programma a dir poco squilibrato, per molti versi fazioso, pregiudizialmente ostile all’Amministrazione da me rappresentata che, peraltro, ha esaurito il proprio mandato nella primavera del 2008". Corsini, chiede infine a Vianello "che si torni sul tema al fine di sopperire a mancanze e inesattezze assai gravose, non certo sfuggite all’opinione pubblica e agli organi locali di comunicazione".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

12 COMMENTI

  1. Forse non ha trovato il tempo… Era molto preso nelle faccende con A2A! Quando ricevo le bollette impossibili il mio pensiero va al Sig. Corsini!!!!!! Gli auguro di stare sempre bene!

  2. Vuoi vedere che responsabile è la trasmissione "Presa diretta"? I politici sono anime candide, specie se verdi o rosse!

  3. Non giriamo troppo attorno al problema poltico: l’ambiente (aria, acqua, suolo) e la sua salvaguardia non sono mai stati una priorità nei programmni amministrativi della città. Ma questa volta si potrebbe cambiare, con un voto a fine maggio.

  4. Ha svenduto A2A lui ed i suoi sodali presi dall’euforia finanziaria cosicchè ora ci impestano il cielo ed i polmoni .Bravo Corsini
    Ha voluto contro il parere dei cittadini la metro da un miliardo che già si sta rivelando un debito perenne senza abbattere i traffico e men che meno l’inquinamento. Bravo Corsini
    Ha permesso l’ampliamenento strutturale e produttivo alle ferriere alla diossina in città. Bravo Corsini
    Non ha fatto causa penale alla caffaro che hanno distrutto per sempre mezza città (ha aha glielo ha suggerito il suo consulente ha haha). Bravo Corsini.
    Forse è meglio che chiedi scusa e poi paghi in solido per il resto dei tuoi anni. Io mi vergognerei e darei le dimissioni da ogni carica pubblica per eclatante e colpevole incapacità.
    Ma perchè hanno messo un libraio contorto a fare ciò di cui non aveva competenza alcuna. L’illuminato PD……

  5. Colpa di Corsini??? Ma và!!!…Colpa di Presa Diretta che se ne accupata!!!
    Diamine , lui non sapeva nulla e nulla poteva!!! O…., no??????????????????

  6. Ma non vi ricordate il passagio della risposta di Corsini all’intervistatore?. .."ma,secondo Lei,dovevamo fare un processo sapendo di perderlo?"Rispo sta molto "viziata….&qu ot; Intelligente e lungimirante.Bella figura !

  7. Mamma mia se c’è un politico permaloso è lui….. per carità, stattene a Roma…. uno tra i tanti…. credo che dopo questa figura di m…a nazionale possa riporre nel cassetto le sue ambizioni nella capitale.

  8. Evidentemente non avete ne sentito la confeerneza stampa, nè letto i giornali locali, nè quelli nazionali…ma ancor peggio non vi siete documentati autonomamente..Contr o questo certo non posso discutere… Oltret tutto… 1. la competenza alla bonifica è del ministero dell’ambiente non del comune 2. Pcb è dichiarato cancerogeno dal 2013 (febbraio) e per un tumore il melanoma che non ha nessun aumento di incidenza a Bs e che nella trasmissione infatti nemmeno hanno citato. Dunque le misure prese per la protezione e la bonifica sono avvenute ancor prima che si sospettasse qualsiasi rischio. 3. I tumori citati nella trasmissione hanno ugual incidenza in tutta la provincia…e non sono legati al PCB 4. La contaminazione è solo alimentare, pertanto la misura migliore per i cittadini era interromepre la catena alimentare…cosa che è stata fatta…Poi se nella trasmisssione vi raccontano che i bambini non devono camminare sull’erba….vi prendono in giro… 5. Nonostante questi dati il comune (non il ministero…..) ha investito 7, 2 milioni di euro….finanziando bonifica, ARPA, ASL e iniziative locali e mondiali (sono venuti qui anche gli studiosi di anninston….) per studiare e approfondire il problema. 6. Dove eravate in questi 12 anni in cui si discuteva del problema???????? 7. La vergogna è l’ignoranza…questa sì che inquina la società civile…8. La trasmissione è stata tacciata di faziosità anche da ogni parte…non solo da Corsini.. e ha coinvolto perfino Gnutti che non c’entrava nulla….

RISPONDI