Operazione “Riccioli d’oro”: sequestrati 33 mila shampoo liscianti “al veleno”

0
Fiamme Gialle a Brescia
Guardia di Finanza a Brescia
Bsnews whatsapp

Formaldeide nelle confezioni degli shampoo. Il nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Brescia ha denunciato 21 persone e sequestrato 33 mila confezioni di shampoo contenenti formaldeide, una delle sostanze chimiche ritenute più tossiche per l’uomo, nota anche però per i suoi effetti liscianti. Ed è proprio a questo a cui puntavano i produttori: creare un prodotto che fosse in grado di lisciare anche i capelli più ricci e indomabili, proprio come chiedono tante signore ricciolute al proprio parrucchiere. La Formaldeide però provoca effetti collaterali molto gravi per la laute umana, quali la sclerosi e diverse forme tumorali. In seguito all’operazione, chiamata Riccioli d’oro, la procura di Brescia  ha chiesto l’immediato ritiro dei prodotti su tutto il territorio nazionale e il rinvio a giudizio per cinque rappresentanti legali delle società coinvolte, con sedi a Napoli, Casalecchio di Reno (Bologna), Ciampino (Roma) e Montescudaio (Pisa). Le indagini, come è spiegato in una nota, sono iniziate alla fine del 2010, dirette dai pm Sandro Raimondi e Paolo Savio. “L’inchiesta ha interessato tutto il territorio nazionale e ha riguardato l’illecita importazione (soprattutto dal Brasile), distribuzione ed applicazione di prodotti cosmetici per capelli, particolarmente diffusi negli ultimi anni per le loro durature proprietà liscianti – si legge nella nota – L’attenzione dei militari è stata inizialmente destata da fatti di cronaca che avevano visto il ricovero di alcune donne dopo che si erano sottoposte al trattamento di lisciatura dei capelli in alcuni saloni di parrucchiere”. “Da quel momento sono state avviate indagini sul prodotto in questione, presto estese a tutti i prodotti importati e commercializzati in Italia fino ad arrivare ad un campione di oltre
70 differenti prodotti – spiegano -. Gli inquirenti hanno concentrato l’attenzione su un elemento chimico presente negli stessi, la formaldeide, in grado di aumentare temporalmente l’effetto lisciante, anche fino a sei mesi. La formaldeide è inserita nella lista mondiale delle sostanze più pericolose e tossiche per l’uomo”.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Questo fatto dovrebbe insegnare qualcosa a chi compera prodotti cinesi a prezzi stracciati o a chi si fa rifare i denti in Slovenia. Se pago il prezzo della tela di sacco, non possso pretendere che mi vendano la seta.

  2. @quasigratis non penso che si possa paragonare il fatto di rifarsi i denti in Slovenia con l’utilizzo di prodotti di scarsa qualità. Non sempre il prezzo maggiore è sinonimo di maggior qualità… Se qui i dentisti vogliono girare con la Porsche gliela devi pagare tu ma non è detto che chi ti faccia pagare di meno sia meno competente, magari è semplicemente più onesto… Per quanto riguarda questo caso certa gente non ha proprio scrupoli di nessun tipo se per guadagnare qualcosa arriva persino a mettere in pericolo la vita delle persone… che gente schifosa

  3. un CHAPEAU a chi nelle forze dell’ordine denomina le operazioni….tutt’a ltra cosa la monotomia dei comitati , sindacati e liste civiche che nascono un giorno si e l’altro pure

  4. Facciamo i nomi dei prodotti e di chi li usavo nei propri saloni…cosi si farebbe informazione mirata alla salute di tutti. SOLO COSI!!!
    …Non è detto che chi usava questi prodotti, poi, facevapagare meno!!!….ecco perchè servirebbe sapere chi li usava!!!

  5. bisogna precisare che tra i prodotti incriminati ce ne sono alcuni già ritirati (da due anni) dal distributore ancor prima dell’inizio dell’inchiesta

  6. hai ragione Penny i prodotti spazzola progressiva pazzini che appaiono nell’elenco sono stati ritirati dal mercato dall’azienda da due anni circa, lo so per certo perchè essendo io cliente questi prodotti non mi sono stati più venduti.hai ragione Penny i prodotti spazzola progressiva Claudia Pazzini che appaiono nell’elenco sono stati ritirati dal mercato dall’azienda da due anni circa, lo so per certo perchè essendo io cliente questi prodotti non mi sono stati più venduti.

RISPONDI