Il Partito Liberale Italiano sosterrà la candidatura di Adriano Paroli

0

In occasione delle elezioni comunali di Brescia del 26 e 27 maggio il Partito Liberale Italiano comunica che sta lavorando alla presentazione di una propria lista a sostegno della candidatura a Sindaco di Adriano Paroli. Per il Coordinatore Provinciale Marco Bonardi di Rodengo Saiano “la scelta è basata su motivazioni di carattere puramente amministrativo e di natura locale e prescinde” sottolinea “da tesi e valutazioni politiche o dal posizionamento delle singole liste che hanno espresso sostegno alla ricandidatura di Paroli”.

 

“Il nostro impegno” commenta Bonardi “è per una buona amministrazione che sappia ascoltare il cittadino e dialogare tra pari per individuare i problemi, così da poterli affrontare con efficacia e poterli risolvere”.

“Le tematiche di natura prettamente politica espressione di convergenza o fonte di confronto” commenta il componente del Ufficio di Comunicazione Fabio Baiguera di Coccaglio “verranno affrontate e discusse al presentarsi delle stesse avendo individuato in Adriano Paroli una seria e credibile figura di garanzia per tale processo”. “Il nostro obiettivo non sono le forzature politiche e tantomeno politicizzare una campagna elettorale amministrativa” sottolinea Baiguera “ma sviluppare un confronto civile riguardo alle varie tematiche che coinvolgono il cittadino rispetto alle quali dare ciascuno una risposta in linea con i propri valori etici, politici e morali”. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Bene, adesso aspettiamo Ilona Staller (in arte Cicciolina), che si candida per il Partito Liberale come Sindaco di Roma, a sostenere qui il Sindaco di Brescia Adriano Paroli. Non abbiamo dubbi, ci sono tematiche nascoste che lei sa sicuramente affrontare.

  2. Dopo una parlamentare che tiene le fatture di un mese nel portafoglio e, dicnedo di averlo perso, chiede sul web come si deve comportare per avere il rimborso delle spese sostenute, direi che la Staller ne esce come una grande statista…

  3. Analogìe tra la Staller e la Lombardi ? Da vergognarsi, bravi, andate avanti così: ma non faremo prigionieri, come disse magnanimamente il futuro pregiudicato Cesare Previti dopo la vittoria del 2001 dei berluscones.

LEAVE A REPLY