Ospitaletto consegna al partigiano Andrea Giobini la medaglia al valore

0
Bsnews whatsapp

A Ospitaletto, le tradizionali celebrazioni per la ricorrenza del 25 aprile si arricchiscono di momenti di riflessione per coinvolgere la cittadinanza su valori sempre attuali. Per il Comune quest’anno la ricorrenza assume un particolare significato con la consegna al partigiano ospitalettese Andrea Giobini della medaglia al valore da parte dell’Associazione Fiamme Verdi Brescia. Il programma ha inizio sabato 20 aprile sera con "Per tutti ma non con tutti. Resistenza ieri oggi domani", uno spettacolo di musica e letture a cura della compagnia Teatro Abat Jour, proposto su iniziativa della sezione locale dell’A.N.P.I con il patrocinio del Comune. Appuntamento in Biblioteca a partire dalle ore 20.30.

Giovedì 25 aprile ci sarà la tradizionale manifestazione con la partecipazione del corpo bandistico del paese e delle associazioni. Il ritrovo per le autorità, le associazioni d’arma e per i cittadini è a partire dalle ore 9.15 presso la sede degli alpini di via Ghidoni. Il corteo si dirigerà al cimitero per la deposizione di una corona d’alloro e proseguirà per il Monumento dei Caduti, dove alle 10.45 si terrà l’alzabandiera, la consegna della medaglia al valore al partigiano Andrea Giobini e l’intervento del Sindaco e delle autorità presenti. È  prevista la partecipazione degli alunni della scuola media. Alle ore 11.00 la Messa, sempre al Monumento dei Caduti. A seguire, il corteo si dirigerà verso piazza Roma sulle note dei brani eseguiti dal corpo bandistico. In caso di pioggia, la Messa, celebrata presso la chiesa parrocchiale, sarà preceduta alle 10,45 dal ritrovo delle Associazioni e dei cittadini presso la sala consiliare del municipio.

“È nostro desiderio – dichiara il Sindaco Sarnico – che gli ideali di libertà e democrazia siano sempre vivi, attuali e presenti nella nostra comunità. Sono valori per i quali persone come Andrea Giobini si sono battute e costituiscono il fondamento del nostro vivere insieme”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. peccato che forse gli è sfuggita la semplice denominazione "Fiamme Verdi" che, mi spiace tanto, ma tanto, per lui, con i "Gombagni" proprio non avevano nulla a che fare. È facilmente intuibile dal fazzoletto verde, VERDE, NON ROSSO, indossato dai nostri Ribelli durante la Resistenza. Forse il signor Daxrossogenova dovrebbe pensare che, se ha il diritto di scrivere tante scempiaggini, forse lo deve anche ai "Parmigiani&quo t;.

  2. Lo scandaloso Gad Lerner: "Vietato dire i partigiani di Primo Levi fucilarono alla schiena 2 ragazzini"
    Il giornalista critica il saggio di Luzzato che ricorda un episodio del ’43, quando l’intellettuale partecipò a una doppia esecuzione

RISPONDI