Atletica Brescia 1950 ipotizza di lasciare la città. Fabio Rolfi: “Dobbiamo trovare una soluzione alternativa”

0
Fabio Rolfi (Lega Nord)
Fabio Rolfi (Lega Nord)

I dirigenti della società sportiva Atletica Brescia 1950 hanno dichiarato nei giorni scorsi di prendere in considerazione l’ipotesi di spostare la propria attività dal centro sportivo Calvesi a causa delle preoccupazioni dei tesserati in merito alla questione ambientale e alla contaminazione da pcb. Sul tema è intervenuto il segretario provinciale della Lega Nord Fabio Rolfi che auspica si possa trovare un’alternativa per scongiurare questa possibilità. “La città di Brescia non vuole e non può permettersi di perdere una realtà importante come l’Atletica Brescia 1950. – ha dichiarato – L’ipotesi che questa società lasci il territorio comunale è assolutamente da scongiurare, perché si tratta di una associazione che rappresenta la storia dello sport cittadino ed è una realtà ammirata e conosciuta a livello nazionale, sia per i risultati raggiunti che per la serietà del lavoro”.

“La questione fa riaffiorare una delle problematiche della nostra città, ossia l’assenza di strutture adeguate per la pratica sportiva. Brescia ha fame di sport e non ha spazi idonei: questo dimostra la validità del progetto di realizzazione di un parco dello Sport comunale che possa offrire ai cittadini strutture all’avanguardia per divertirsi e praticare attività agonistica”.

“Per quanto riguarda la situazione attuale – conclude Fabio Rolfi – comprendo le preoccupazioni dei genitori e le conseguenti prese di posizione della dirigenza di Atletica Brescia. Auspico dunque un confronto tra società e Amministrazione comunale per trovare alternative temporanee e per utilizzare in tutta sicurezza gli impianti attualmente disponibili in città, salvaguardando gli interessi delle ragazze e dei ragazzi tesserati”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Mi meraviglia il fatto che un vicesindaco e sopratutto un’amministrazione comunale, non sappiano che in città esiste una realtà che si chiama "Centro Sportivo di Via Scuole" di proprietà della Provincia e in gestione al C.U.S.Brescia che potrebbe sicuramente sostituire la funzione del campo Morosini. Se, la Provincia e il Comune trovassero un accordo per la riqualificazione della pista, avremmo in città ciò che servirebbe alle società di atletica e alle scuole. E’ molto più facile pensare a "cittadelle dello sport", ma più intelligente ed economico sarebbe riqualificare l’esistente!

  2. Brescia ha bisogno di strutture, ha fame di… Caspita, ma se si è arrivati ad una simile situazione ciò è dovuto esclusivamente alla sua Amministrazione ed ancor più all’Assessore allo Sport Leghista Bianchini che di questo problema ne è stato a conoscenza per ben 5 anni e non è stato capace di fare nulla!

LEAVE A REPLY