Bici “a pezzi” in Corso Magenta. Furto con beffa o performance artistica?

5

Un’opera d’arte moderna? Una singolare protesta contro le politiche di sicurezza adottate dalla Loggia? Il blitz di qualche buontempone alla Amici Miei? Un collage di pezzi provenienti da diversi colpi? Oppure più semplicemente la vendetta di qualche ladro di selle? I passanti che hanno avuto modo di osservare la scena di certo si sono posti le nostre stesse domande. E tra questi il lettore Ivano Manessi, che ha scattato la foto nel centralissimo Corso Magenta di Brescia nei giorni scorsi e ci ha inviato l’immagine con il titolo “Fidarsi è bene… Non fidarsi è meglio”. A voi la risposta.

Per le vostre segnalazioni scrivete a info@bsnews.it 

Comments

comments

5 COMMENTS

  1. Casualmente queste cannibalizzazioni, un tempo appannaggio dei tossici, da parecchi anni cioè da quando da altri lidi sono arrivate tante “nuove risorse” si verificano in numero sempre maggiore, una guerra tra poveri e meno poveri senza precedenti.

LEAVE A REPLY