I grillini: la Loggia renda trasparente il suo patrimonio immobiliare

0

Con una nota il Movimento 5 Stelle di Brescia chiede al sindaco che la Loggia metta a disposizione al più presto dei cittadini il rendiconto completo del patrimonio immobiliare del Comune. Sottolineando di aver presentato istanza formale al riguardo.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

 

Il 20 aprile è entrato in vigore il Decreto Legislativo n. 33/2013, che muta in dovere un principio che da sempre il MoVimento 5 Stelle considera fondante e imprescindibile: la trasparenza.

Un cardine che deve sempre governare i rapporti tra Amministrazioni Pubbliche e cittadini. L’articolo 30 "Obblighi di pubblicazione concernenti i beni immobili e la gestione del patrimonio" recita testualmente: 1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano le informazioni identificative degli immobili posseduti, nonché i canoni di locazione o di affitto versati o percepiti.

Ciò sancisce inequivocabilmente l’obbligo per il Comune di mettere a disposizione dei cittadini tutte le informazioni riguardanti il patrimonio immobiliare di Brescia, stimato nel conto patrimoniale del bilancio 2011 in circa 450 milioni di euro, contemplando migliaia di unità abitative ed altri immobili per usi diversi. Riteniamo che sia un patrimonio immobiliare molto rilevante per una città di meno di 200.000 abitanti che però nel conto economico dello stesso esercizio, evidenzia una gestione fortemente deficitaria.

E’ ferma intenzione del M5S vigilare attentamente affinchè sia data tempestiva applicazione alla legge, siano resi disponibili immediatamente i dati di cui sopra e sia data la possibilità ai cittadini di valutare l’azione amministrativa del Comune. Daremo grande risalto ad eventuali ritardi, chiedendo conto al Sindaco Paroli di ogni azione ostativa alla piena attuazione della normativa e agiremo affinchè questi dati possano essere compresi e analizzati dai cittadini i quali, sul principio del bilancio partecipativo che promuoviamo nel nostro programma per l’Amministrazione cittadina, potranno essere coinvolti e diventare parte attiva nel processo decisionale che sarà avviato per valorizzare e impiegare in modo proficuo e virtuoso questo bene comune di grande importanza.

Rileviamo con una nota di rammarico che sia stato necessario un decreto legge per imporre alle Pubbliche amministrazioni di applicare un principio di assoluto buon senso come quello che il M5S abbraccia da sempre ovvero quello della assoluta trasparenza e rivendichiamo il merito di averlo sollecitato e invocato da molto tempo.

La candidata portavoce sindaco per il MoVimento 5 Stelle Laura Gamba e i candidati consiglieri portavoce, hanno presentato oggi 22 Aprile, primo giorno utile per la richiesta, istanza formale per ottenere la documentazione relativamente agli immobili posseduti, i canoni di locazione o di affitto versati o percepiti nonché l’elenco dettagliato degli immobili di proprietà di terzi utilizzati onerosamente da parte del Comune di Brescia

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma Laura Gamba non era candidata del centrosinistra a Castel Mella?!?!!?! Oppure è solo un’omonima? Qualcuno mi può rispondere? Sono tentato di votarla ma se è una che si è riciclata non la voto

  2. E’ appena entrata in vigore una legge e già protestano. Caspita, niente di meglio da fare? Qualche sera fa un ragazzino grillino mandato allo sbaraglio in un incontro pubblico non è riuscito a metetre assieme due parole consecutive di senso compiuto. Però ha detto che non sa quello che farà in loggia, ma di sicuro chiederà il parere alla città. Mamma mia come siamo conciati!

  3. Il comune di Brescia è possessore di molti edifici e nonostante ciò affitta a caro prezzo immobili…Da chi? e quanto paga ? Si sa che i clientes sguazzano.
    Mi sembra un’ottima iniziativa che chi boccia dimostra ancora una volta di essere sempre lontano dal concreto del discutere per solita difesa di bottega plitica. Bravi ! ottima iniziativa !!

  4. dopo aver visto i 160 parlamentari grillini all’opera , cari cittadini siete ancora sicuri che avere una laurea e’ sinonimo di intelligenza e acume ? Il trota a confronto e’ un Einstein

  5. Mai stata candidata con nessuno in tutta la mia vita.
    La inviterei gentilmente ad informarsi bene prima fare illazioni simili, premesso che la cosa, comunque, non sarebbe di ostacolo ad una candidatura nel MoVimento visto che la regola del Non statuto prevede che si possano candidare anche persone che hanno svolto un mandato con altre liste civiche o partiti, di qualunque colore.
    La richista di dare i dati sugli immobili è satata fatta non appena entrata in vigore la legge, ma sono anni che si chiedono queste cose al Comune.
    Si deve aspettare un obbligo di legge per dare ai cittadini dei dati sacrosanti e adesso che la legge c’è ed il Comune è obbligato a farlo mi pare doverso pretendere trasparenza e rendicontazione.
    E giusto per trasparenza e coraggio del confronto sarebbe bello registrarsi con nome e cognome e non con dei nik names.

  6. LAURA, PER COMMENTARE CON NOME E COGNOME (PER EVITARE SPIACEVOLI FURTI DI IDENTITA’) E’ NECESSARIO REGISTRARSI. GRAZIE.

  7. Vorrei rispondere a questa Laura Gamba ( UTENTE NON REGISTRATO ) ma prima aspetto che si registri altrimenti e’ tutta aria fritta .

  8. Posso anticipare che questa inziativa è solo la prima intrapresa nella direzione più sentita dal M5S bresciano: trasparenza, informazione, pubblicità effettiva degli atti amministrativi, regole di comportamento, etica pubblica e della responsabilità sono tasselli di un progetto politico volto ad avvicinare i cittadini alla gestione condivisa, diretta e partecipata della cosa pubblica.

  9. peccato che non si sia registrata…comunqu e chiunque esso/a sia , fa un certo effetto sentirsi dire da un grillino/a attenti a come parlate ….visto che sul blog dei dei 2 guru Grillo e Casaleggio si leggono insulti di ogni genere…. da denuncia penale e su quel blog il 99% di chi scrive non e’ registrato o e’ registrato con un email fittizia. Personalmente non ho mai creduto 1 solo giorno alla democrazia di questi qua’ anzi visto che con 4000 voti a Rodota’ volevano imporre un presidente della repubblica a 60 milioni di italiani, anche con marce su Roma…se non e’ dittatura questa come la chiamate ?

  10. Lasci perdere l’elezione del Presidente: il M5S ha suggerito al centrosinistra di eleggere un loro ex-parlamentare, stimato e stimabile da tutti com’era Rodotà, e come governare per cinque anni mettendo contemporaeamnete fuori dai giochi il centrodestra berlusconiano. SEL era d’accordo, ma il PD ha preferito suicidarsi e fare contemporaneamente il più grande regalo possibile a Berlusconi, riciclando nei nomi e nei fatti sia la Prima sia la Seconda Repubblica, ben rappresentate dallo zio Letta e dal nipote Letta. Contenti loro e contenti voi. Altro che marcia su Roma. La dittatura è quella delle stesse facce che circolano da quarant’anni con i risultati ben notti a tutti…

  11. quantomeno questo paese e’ andato avanti , superando anche momenti difficili come l’ideologia comunista applicata al terrorismo , mentre su voi grillini mi sono bastati i vostri primi 50 giorni in parlamento ed i vostri primi 2 decreti legge …le nozze ai gay e l’omofobia , eh si argomenti urgentissimi che interessano si e no lo 0,02 % della popolazione e che servono a ridar fiato all’economia…..tu tieniti pure i Crimi i Mastrangeli e quello dei microchip nel corpo umano di cui mi sfugge il nome , io mi tengo i Bersani Berlusconi Bossi

LEAVE A REPLY