Emergenza abitativa, gli attivisti occupano le “casette Metrobus” di via Gatti

0
Bsnews whatsapp

 

Questa mattina, giovedì 25 aprile, gli attivisti di Diritti per tutti insieme ad alcuni studenti, al Comitato contro gli sfratti e al Magazzino 47 hanno occupato le casette del Metrobus di via Gatti, in città. A settembre gli attivisti avevano già occupato i prefabbricati usati per il pernottamento degli operai impiegati nella costruzione della metropolitana, ma era trattato si una semplice azione dimostrativa, oggi, invece, è arrivata l’occupazione vera e propria. L’azione si è svolta in tranquillità, sotto l’occhio vigile di alcuni poliziotti. Nei mesi scorsi, gli attivisti avevano chiesto alla Prefettura di poter mettere a disposizione le casette per l’emergenza abitativa vissuta da tante famiglie bresciane e straniere residenti in città, ottenendo risposta affermativa. Un “sì” a cui mancava però il consenso da parte del Comune che avrebbe dovuto individuare un’area utile dove trasferire i prefabbricati. Consenso che però non è mai arrivato.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. pASSO TUTTI I GIORNI PER LAVORO DAVANTI AL MUSEO DELLE MILLE MIGLIA DOVE CI SONO QUESTE CASETTE. E’ ASSURDO CHE NON LE SI UTILIZZI A FARE QUALCOSA. POSSIBILE CHE DEBBANO ARRIVARE GLI "ANTAGONISTI&qu ot; (CHE NON MI STANNO PER NIENTE SIMPATICI..ANZI) A FARE QUELLO CHE UN COMUNE DECENTE DOVREBBE FARE???

  2. giusto, giusto, giusto…vergognoso il comportamento ostruzionista della Loggia. Speriamo che le prossime elezioni cambino l’amministrazione di questa città.

  3. aggiungeteci poi i giornalisti bresciani tipo quello sopra i quali nei loro articoli mettono alla pari bresciani e stranieri quando sappiamo benissimo tutti che l’emergenza abitativa riguarda per il 99 % gli stranieri…gran bel giornalismo

  4. é pregato di presentare il suo pedigree fino alla 5 generazione. idem per "leghista sempre". il sospetto é che ci sia una vena genetica bastarda.

RISPONDI