Presentazione liste per le comunali, per Onofri una firma al minuto

0

Con un comunicato il candidato sindaco di Piattaforma Civica, Francesco Onofri, commenta con soddisfazione il successo della raccolta firme per la presentazione della propria candidatura in Loggia e della lista ad essa abbinata.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

Millecento cittadini bresciani in tre pomeriggi sono venuti in sede a firmare per la presentazione delle due liste “Sindaco Francesco” e “Piattaforma civica”.
 Sei ore al giorno per tre giorni sono 18 ore. Vuol dire più di sessanta persone all’ora, più di una firma al minuto.
 In certi momenti, martedì, abbiamo avuto sette autenticatori simultaneamente al lavoro (un grazie sincero alla loro grande generosità e al loro impegno) e un “via vai” incredibile di persone. Che si fermavano, chiacchieravano, bevevano un bicchiere con noi, se ne andavano con un pacco di cartoline da distribuire in città.
 Renata Mucci, nostra candidata, è stata con noi in sede a lungo in questi giorni, con la sua verve, e la sua energia inesauribile. Anche per lei, che di primavere ne ha 86, è stata un’esperienza mai vista e mai vissuta. Un grande ringraziamento va a tutti i nostri volontari, agli organizzatori, e soprattutto ai nostri sostenitori. È una città viva quella che ha risposto in modo così caloroso.
Una città che si alza ed esce di casa e viene apposta da noi in un unico posto della città, per dirci: andate avanti così, andiamo avanti così. Non capita mica tutti i giorni, di questi tempi poi.
La maggior parte dei movimenti politici tra l’altro per raccogliere le firme insegue i cittadini per strada. Per non parlare di quelli che le raccolgono prima di avere formato la lista e poi le fanno autenticare da qualche compagno di partito compiacente, che ha la carica politica per farlo, in assenza dei firmatari. Siamo ormai diventati un vero un movimento di popolo, attivo, partecipe, unito intorno ad una comune idea di un ritorno alle origini della politica dei cittadini per la loro città.
Parlare di una lista civica (o meglio di tre liste civiche: non dimentichiamo la Civica Brescia, prezioso ed esperto alleato che ha raccolto autonomamente le sue firme) è oggi veramente riduttivo.
Ora la sfida degli ultimi trenta giorni. Servirà il massimo impegno, perché presto saremo attaccati. 
Diamo fastidio, siamo la voce della coscienza cattiva dei partiti. Che allontanano e deludono, mentre noi avviciniamo, rinsaldiamo, riscaldiamo i cuori, diamo speranza. Siamo nati per farlo, e lo faremo.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Presto saremo attaccati…siamo la coscienza cattiva dei partiti che allontanano e deludono…mentre noi avviciniamo, rinsaldiamo, riscaldiamo i cuori, diamo speranza. Veramente, passando due volte al giorno in Piazzale Arnaldo ho visto da vicino la vasta base elettorale di Sindaco Francesco, con la quale, conoscendo quasi tutti, ho scambiato anche due cordiali parole. Ecco perchè a Sindaco Francesco, visti i proclami assai tosti, chiedo un ultimo sforzo tecnico e chiarificatore: dichiari oggi che non si apparenterà con nessuno al turno di balottaggio. Altrimenti…

  2. A me la proposta di Onofri sembra la più competente. Ho letto i suoi punti sul sito di piattaforma civica e ho deciso di andare a firmare per la presentazione delle liste. Che sorpresa quando sono arrivato là e ho trovato anche vecchi compagni di scuola che non vedo da trent’anni…Il suo è un messaggio positivo, aderente alla realtà, senza promesse demagogiche e -spero- senza calciatori in lista!!!

  3. Mi fa piacere che sia venuto a fare un giretto in incognito nella nostra sede mentre stavamo raccogliendo le firme!
    Rispetto al ballottaggio e ad apparentamenti la invito a leggere sul blog di piattaformacivica.it quanto scritto dallo stesso Onofri sul tema nel post dell’8 aprile intitolato "Un po’ di chiarezza sul ballottaggio". Lì afferma che in caso di ballottaggio in cui lui non sia coinvolto, non si apparenterà con alcuno!….verba volant, scripta manent!
    Spero che ne sia convinto anche lei!

  4. Nessuno ti prende in giro, i dati parlano chiaro. 1100 firme raccolte in 3 pomeriggi di raccolta con orario 15-21 presso la nostra sede. Siamo gli unici che hanno raccolto le firme a norma di legge alla presenza di notai che le certificavano al momento, contrariamente a quanto fanno tutti gli altri furboni. Piergi non si preoccupi: al ballottaggio, se non dovessimo arrivarci, non ci alleeremo con nessuno come già più volte ha detto Francesco, saremmo ipocriti e contraddiremmo il nostro credo.

  5. Ho visto la partecipata raccolta firme. Per cuiriosità, chi erano, se erano ad un certo punto addirittura in sette, gli autenticatori in loco delle firme ? Sto parlando di autenticatori, come prescrive tassativamente la legge, non di volontari scrivani di passaggio…

  6. Ti sei perso il momento topico: ad un certo punto erano in 8 autenticatori: 4 notai e 4 cancellieri! Tutti sostenitori di Francesco che per contribuire alla causa, ci hanno regalato parte del loro tempo facendo turni con una presenza massiccia nei momenti di punta!

  7. Non dubito che il candidato sindaco Francesco Onofri abbia raccolto in maniera più che corretta tutte le mille e più firme che ha presentato. Mi domando tuttavia quante liste possono vantare la presenza di notai e cancellierei del tribunale tra i sostenitori; giusto un avvocato o un professionista.
    Se il candidato è una persona estranea a quel mondo e si rivolge ad un elettorato meno borghese è chiaro che non ha le stesse possibilità. Anche in questo campo l’eguaglianza e le pari opportunità restano un’utopia.

  8. ma che elettorato borghese? Onofri sta battendo a tappeto tutti i quartieri per un incontro DIRETTO con tutti i cittadini che habbo voglia di cambiare….ieri ero tra i tanti che affollavano una birreria a SanBartolomeo, Onofri parlava di rischio ambientale, del caso Ori Martin, della difficoltà di quei numerosi residenti del quartiere nel raggiungere il centro in bicicletta… Ale, il tuo intervento è molto garbato e rientra nella giusta dialettica, ma molla i luoghi comuni!

  9. Pagare per due giornate quattro cancellieri del Tribunale e quattro notai non se lo può permettere nessuno. Beato chi li può avere come sostenitori che gratuitamente si rendono disponibili come autenticatori. Complimenti. Aspetto sempre di sapere cos’è il Progetto Parco dello Sport, cioè quella via di mezzo tra Parco delle Cave e Cittadella dello Sport ideato dall’ing.Faustini, ma che ho recentemente e per la prima volta sentito citare anche da Labolani.

LEAVE A REPLY