Chiari, “Corpo e spirito” a Villa Mazzotti

0
Bsnews whatsapp

Dal 10 al 12 maggio, nel Lucernario della Villa Mazzotti a Chiari, in occasione della quarta edizione di Chiarissima, viene inaugurata, in collaborazione con la LABA, Libera Accademia di Belle Arti di Brescia, la mostra intitolata “Corpo e Spirito”. L’esposizione presenta le opere di nove artisti: Guido Azzalin, Angelo Bordonari, Veronica Cavagna, Silvia Maffioli, Matteo Manelli, Sergio Merisio, Daniele Berardinelli, Gabriele Bassini e Rinaldo Campana che, con l’utilizzo di materiali differenti – latta, ferro, marmo, plexiglass, plastica, chiodi e luci led – trattano attraverso la scultura il dualismo di corpo e spirito. Da sempre la scultura riesce ad accogliere meglio di qualunque altro mezzo espressivo la simultanea presenza di materiale e ideale: “Lo spirito che si fa corpo per poi ridiventare spirito”; così lo scultore Angelo Bordonari descrive il risultato di un procedimento che progressivamente ha dato forma alla scultura.  Come rivela la storica e critica d’arte Rosalin Krauss, nel suo saggio intitolato Passaggi, la scultura è un medium posto al punto di congiunzione tra “immobilità e movimento”, tra “tempo bloccato e tempo che scorre”, tra “massa inerte e superficie intelligibile”. Proprio da questa tensione deriva il formidabile potere della scultura che accanto al rapido sviluppo multimediale contemporaneo, si distingue come intima rappresentazione della volontà del soggetto.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI