Baggio cacciatore espone a Villa Carcina, gli animalisti protestano

0
Bsnews whatsapp

Ovviamente non si tratta di una protesta rivolta a Roberto Baggio (anche se non sarebbero nuove le critiche rivolte a un buddista che è allo stesso tempo appassionato cacciatore). E nemmeno di una protesta rivolta specificatamente al mondo della caccia, tant’è che in mostra ci sono anche opere pittoriche dell’artista Eugenio Busi, e altre collezioni private oltre a quella di Baggio. La protesta è nata, proprio nel giorno di inaugurazione della mostra ospitata presso Villa Glisenti a Villa Carcina (ecco l’evento sul sito del comune) perché parallelamente in Villa si tiene l’esposizione di lavori di bambini realizzati all’interno dell’iniziativa "A scuola di cuore".

La protesta dell’associazione animalista "100×100 animalisti" è stata puittosto accesa. Valtrompiacuore, che ha curato il progetto nelle scuole, e il Comune di Villa Carcina in seguito all’episodio hanno diffuso una nota per cercare di spiegare che la mostra di lavori di bambini non ha nulla a che vedere con quella sulla caccia: «Valtrompiacuore, associazione no profit affiliata all’associazione nazionale Conacuore, ha svolto nei mesi scorsi, presso le scuole della Valtrompia (nelle classi prime medie di tutti gli istituti scolastici), una campagna esclusivamente incentrata sulla prevenzione cardiovascolare. “A scuola… di cuore”, questo il nome dell’iniziativa, ha portato alla realizzazione di alcuni elaborati che rappresentano esclusivamente i principi della prevenzione e della protezione del cuore e delle sue arterie da parte degli studenti e che sono tutt’ora esposti al secondo piano di Villa Glisenti. Durante la campagna nelle scuole non sono mai stati trattati temi diversi dalla prevenzione cardiovascolare e questo senza timore di smentita. La mostra degli elaborati degli studenti è stata organizzata parallelamente alla mostra di “Robe di Caccia”, che ospita quadri realizzati dal pittore locale Eugenio Busi, solo per dar maggior risalto all’evento, vista la tradizione del territorio che le ospita. Ci dispiace che qualcuno, probabilmente in maniera strumentale, abbia travisato gli ideali dell’associazione e della sua attività. Ci auguriamo che questo chiarimento eviti di esasperare gli animi inopinatamente surriscaldati.»
(a.c.)

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Certo che gli animalisti (detto con parole sobrie) non hanno propio nulla da fare.
    Sarà forse questa crisi congiunturale ?
    S’attaccano a qualsiasi cosa senza sapere di cosa tratta pur di far parlare di se…

RISPONDI