Il Volley Millenium vola a Trento e conquista la B1

0
Pallavolo

E’ fatta. Millenium è in B1. La tanto sognata promozione è arrivata all’ultima giornata, al termine di una gara sofferta in cui le ragazze di Castillo non hanno mai mollato, rimontando due volte lo svantaggio. I numerosi spettatori accorsi al “Vittorio Mero” di Folzano per sostenere la squadra sono stati puntualmente accontentati e al punto numero 25 del quarto set la festa è iniziata.

La ciliegina sulla torta è la vittoria al tie-break contro un avversario di grande caratura e ottimo livello tecnico; in questo modo fanno 12 successi consecutivi per le bresciane. Una partenza fulminea per Millenium che apre il match con un siluro di Pionelli immediatamente seguito dal lungolinea di Baldi. La spada sembra affilata, Camanini scalda il fioretto con un pallonetto d’alta scuola e l’ace di Cima è l’ombrellino nel long drink di un inizio arrembante. Il clima è infernale, Millenium una macchina da guerra e Castillo il suo comandante. Le bresciane si portano sul 16-9, ma quando il primo set sembra ormai archiviato qualcosa si inceppa. Trento esce alla distanza e Millenium si disunisce facendosi rimontare lo svantaggio fino al 23-25 in favore delle trentine. Sulle ali dell’entusiasmo Trento nella seconda frazione passa a condurre, impostando una partita tatticamente perfetta e guidata da un’ottima azione difensiva.

Nel corso di tutta la stagione, però, Millenium non si è mai arresa e neanche stavolta delude le aspettative: il set sembra ampiamente compromesso ma la reazione delle bresciane è splendida, con Trento che viene agguantato sul 22-22. I cambi hanno dato l’effetto sperato e con il risultato in parità sale in cattedra Dall’acqua, innescata dalle alzate di Casali, che prima sferra il colpo del vantaggio, poi schianta a terra il punto del 25-23 finale. Ad un set dalla storica promozione la tensione non è mai troppo alta, e dopo una serie di decisioni arbitrali discutibili, sono proprio i direttori di gara ad aumentarla allontanando temporaneamente coach Castillo dal campo. Il “Vittorio Mero” è letteralmente una bolgia, una Pionelli generosa ci prova stoicamente in tutti i modi ma la rimonta delle bresciane inizia troppo tardi. Trento ringrazia e si porta nuovamente in vantaggio 1-2. Nel quarto set il Millenium che rientra in campo è lontano parante di quello visto nel terzo periodo e, con il coach nuovamente in panchina, la musica cambia da subito. Dopo essersi portato sul punteggio di 8-6, un doppio ace di Baldi vale il 16-12 che risulterà essere l’allungo decisivo per Millenium. Saltalamacchia e Pionelli si danno un gran da fare in ricezione, Rizzi e Baldi martellano la difesa ospite penetrando il muro. Nel quarto parziale ogni punto messo a segno dalle padrone di casa corrisponde ad un boato dell’intero palazzetto e quando Treccani piazza l’ace del 25-15 la tribuna esplode di gioia. Il punto che mancava per l’aritmetica promozione ora è realtà. Il tie-break rappresenta una passerella più che meritata per questa splendida squadra che però vuole chiudere la stagione con una vittoria.

Successo che arriva al termine di un fantastico quinto set, conclusosi 15-8 per le ragazze di Brescia, che mettono tutte il piede in campo in questa partita, a dimostrazione di come questa sia la vittoria di un collettivo ben oliato e che ci ha messo il cuore. Ed è proprio il coach peruviano Ivan Castillo il primo a commentare questa cavalcata trionfale: “Come ci ha insegnato l’intera stagione, nessun risultato è scontato. Trento ha giocato molto bene, ma noi siamo stati bravi ad uscirne nel momento cruciale della gara. Il dover conquistare per forza due set ha influito molto a livello psicologico. Adesso però sono felice perché questo è il premio alla nostra continuità, alla squadra che meglio gioca a pallavolo. La mia forza è avere loro, le mie leonesse che hanno ruggito per l’ennesima volta. E vorrei che tutti si ricordassero che “le mie bimbe” due anni fa giocavano in serie C. La società è stata brava, ha creduto nel coach e nel gruppo, e adesso possiamo rilassarci. Un ringraziamento particolare va a tutto il pubblico che ci ha sostenuto. A chi dedico la vittoria? All’intera città di Brescia perché questa è una squadra bresciana, composta da ragazze che si alzano alle 7 del mattino, lavorano fino alle 7 di sera e poi sopportano Castillo per 3 ore. Ecco perché io farei un monumento ad ognuna di loro.” Al termine della gara, anche il Presidente Roberto Catania ha manifestato la propria gioia: “E’ sicuramente un’impresa. Ci aspettavamo buoni risultati, ma il lavoro di staff e ragazze è davvero impagabile. Nella pallavolo quando si lavora e si tiene duro i risultati alla fine arrivano. Nel quinto set, con la promozione già acquisita, queste ragazze hanno mostrato a tutti come si gioca a pallavolo. Stiamo lavorando molto anche nel settore giovanile e una prima squadra di questo livello può fare da traino a tutte le giovani ragazze bresciane.”

“Si conclude un anno di allenamenti durissimi – ha commentato capitan Francesca Ferrara – e ogni sacrificio questa sera è stato ripagato. Siamo contentissime, ci abbiamo sempre creduto e anche se fossimo andate ai play off non avremmo mollato. A livello tecnico ci siamo impegnate per sistemare battuta e ricezione; inoltre abbiamo migliorato molto la nostra fase offensiva grazie alle due palleggiatrici che hanno svolto un lavoro fantastico.” Infine, proprio Cristina Treccani e Ilaria Casali, direttrici d’orchestra di questa squadra, hanno fatto il punto sulla stagione: “E’ stata davvero la vittoria del gruppo. Conoscevamo la forza delle avversarie, ma siamo state brave ad aiutarci. Ed anche se Verona è stata costretta ad andare al tie-break, è molto più bello vincere come abbiamo fatto stasera.” Dettagli: 3 – 2 (23-25; 25-23; 19-25; 25-15; 15-8) Dall’Acqua 10, Baldi 18, Casali 1, Ferrara 1, Cima 3, Treccani 1, Rizzi 6, Trentini, Camanini 9, Pionelli 18, Terlizzi, Saltalamacchia. Allenatore: Castillo e Corrini.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY