Inaugurato oggi il parcheggio scambiatore al capolinea Nord della metropolitana

0

(a. tonizzo) "Era tutto un lamentarsi: ‘mancano i parcheggi scambiatori!’. Ora basta, i posti auto ci sono, eccoli qui". Ha esordito così l’assessore Pattina Vilardi stamattina all’inaugurazione del Park Prealpino, posteggio di 19mila mq che si estende a nord della stazione metropolitana, delimitato dalla tangenziale est, da via Triumplina e via dell’Arsenale. Presenti al taglio del nastro anche il sindaco Paroli, l’assessore ai Lavori pubblici Mario Labolani, Nicola Gallizioli, assessore alla Metropolitana, Alessandro Triboldi, direttore generale del Comune di Brescia, Valerio Prignachi, presidente di Brescia Mobilità, il direttore di Brescia Mobilità, Marco Medeghini, e Marco Rossi, presidente della Circoscrizione Nord. Da oggi sono a disposizione 150 posti auto, su un totale complessivo di 455 vani, raggiungibili sia da via Triumplina che da via dell’Arsenale; presenti, anche 10 posti Bicimia e 45 per biciclette private, su di un’area capillarmente piantumata.

"Il parcheggio viene aperto oggi nella sua prima porzione – ha sottolineato il sindaco – e servirà da incentivo per l’utilizzo della metropolitana per chi viene da Nord. Questo conferma che le opere esterne alla metro continuano, per renderla sempre più fruibile, agevole e comoda. Togliere ‘gomma’ dalle strade, infatti, deve portare più servizi e non disservizi". A tirare un sospiro di sollievo, saranno sicuramente i commercianti della zona, "decisamente sotto stress – ha puntualizzato Gallizioli – perché hanno visto ‘invadersi’ i posti auto della clientela. Questo parcheggio scambiatore è stato creato affinché tutto il traffico della periferia si fermi al capolinea della metropolitana. Ovviamente la città deve digerire questi cambiamenti, ma il fatto che il parcheggio sarà molto economico ne incentiverà sicuramente l’utilizzo".

Costato complessivamente 1.354.000 euro, il Park Prealpino potrà essere utilizzato gratuitamente per circa un mese, poi sarà disponibile un abbonamento al prezzo di 16 euro mensili, comprensivo di agevolazioni per la metropolitana. "Perché non un parcheggio totalmente gratuito? – ha risposto Medeghini – perché i cittadini che lasciano qui l’auto tutti i giorni, dalla mattina alla sera, hanno diritto a certi servizi. Parliamo dell’illuminazione, del controllo, delle telecamere…". Ha fatto infine riflettere il quesito sull'(agognata) apertuta prolungata della stessa metro: "estendere l’orario della metropolitana alle ore 24 significherebbe avere a disposizione 2 ore effettive per la manutenzione della linea – ha precisato Medeghini – che sarà certo automatica, ma necessita comunque dei controlli necessari. Ciò significa moltiplicare gli sforzi del personale: non è cosa semplice". "Servono ancora delle settimane per capire l’appeal di questo grande progetto, il flusso – ha concluso Paroli – e sull’apertura della linea fino a mezzanotte, il banco di prova verrà dai prossimi esperimenti nel weekend".

Comments

comments

LEAVE A REPLY