Labolani tuona contro gli organizzatori di eventi: la città va lasciata pulita

0
Bsnews whatsapp

Labolani tuona contro la sporcizia lasciata dagli organizzatori di manifestazioni in città. "Spesso capita che chi organizza un evento dedichi ad esso ogni attenzione senza preoccuparsi, liberato il campo, di cosa rimane per terra. Di recente, la corsa in bici che ha visto attraversare la splendida cornice del castello, si è lasciata alle spalle un’immagine tutt’altro che “ecologica” e, come per il Cidneo, così pure è stato per via Bazoli domenica scorsa, ritrovatasi ingombra di rifiuti", fa sapere l’Assessore ai lavori pubblici.

DI SEGUITO IL COMUNICATO STAMPA

Eventi e manifestazioni sì, sporcizia e disordine no! La stagione si apre e cominciano a susseguirsi occasioni conviviali, eventi, manifestazioni e feste all’aperto: benissimo. È la città che vive, partecipa e condivide i propri spazi urbani e, soprattutto, i parchi cittadini, un bene che l’attuale Giunta ed io in primis abbiamo voluto beneficiare (nonostante le pochissime risorse disponibili) di ogni attenzione. I nostri spazi verdi sono sani, curati e puliti… e così dovrebbero rimanere. Dico questo perché spesso capita che chi organizza un evento dedichi ad esso ogni attenzione senza preoccuparsi, liberato il campo, di cosa rimane per terra. Di recente, la corsa in bici che ha visto attraversare la splendida cornice del castello, si è lasciata alle spalle un’immagine tutt’altro che “ecologica” e, come per il Cidneo, così pure è stato per via Bazoli domenica scorsa, ritrovatasi ingombra di rifiuti. Ogni volta che si verifica una situazione del genere, neanche a dirlo, all’Amministrazione (e quindi alla cittadinanza) tocca sborsare soldi per l’intervento straordinario di operatori che devono uscire appositamente, con scarso preavviso e di tutta fretta. Occupare gli spazi pubblici è un diritto che deve, per definizione, comportare anche la sensibilità di restituire gli ambienti ai propri concittadini così come li si è trovati. Sono il primo a sostenere eventi che portino le persone a socializzare o a vivere il centro storico, i propri quartieri o i parchi, ma ogni volta mi sincero che sia stabilito quando, come e chi dovrà provvedere alla pulizia. Credo non sia troppo chiedere che facciano lo stesso tutti gli organizzatori.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Nel ventennio erano vietate le riunioni con più di tre persone se non autorizzate dal Podestà. E le strade erano sempre pulite ! ( anche dalle popo’ dei cani di cui sono piene le strade e i parchi di Brescia. )

  2. Bravo Labo, dovrebbero tutti imparare da te che hai costruito il meraviglioso cubo bianco…ah no mi dicono che l’hai solo annunciato per cinque anni…se prendevi in mano la ramazza tu in questi cinque anni, forse rendevi un servizio utile alla città…ma forse!!!

RISPONDI