Disordini manifestazione Pdl, M5S: “Solidali con i lavoratori delle forze dell’ordine”

0
Il logo del Movimento 5 stelle
Il logo del Movimento 5 stelle

Mentre proseguono i rimpalli di responsabilità tra istituzioni relativi alla manifestazione dello scorso 11 maggio a Brescia, con un comunicato il M5S rende noti alcuni interessanti dati sulla situazione del comparto sicurezza della nostra Provincia.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

Forse non tutti sanno che la provincia di Brescia (una delle più estese e popolose del Paese) è tra le province con il più scarso investimento pro capite per la Polizia di Stato: solo 26 miseri euro rispetto ai 53 euro della media regionale ed addirittura agli 85,8 € della media nazionale. Oltre a chiederci perché tanto ridotte siano le risorse investite per garantire la sicurezza e la legalità in un territorio caratterizzato da un’alta incidenza di furti, truffe, infiltrazioni criminali, spaccio di droga e racket dell’usura e della prostituzione, vogliamo esprimere la nostra vicinanza e solidarietà a tutti i lavoratori del comparto sicurezza. La situazione della Questura di Brescia, come già documentato dagli organi di stampa, non può che destare preoccupazione: i continui tagli alla spesa si traducono in carenza di mezzi e strumenti indispensabili all’investigazione e al contrasto al crimine (autovetture, benzina, equipaggiamenti, formazione, ecc.), ma, soprattutto, una sempre più grave carenza di organico, per la pubblica sicurezza così come per l’intero sistema giudiziario.

Riteniamo che il futuro Sindaco della città debba non solo denunciare la situazione con forza ed autorevolezza, cercando di ottenere maggiori impegni da parte del Governo Nazionale, ma altresì impegnarsi concretamente per far fronte alla richiesta di sostegno avanzata dai lavoratori del Comparto Sicurezza, attraverso la stipula di protocolli atti a garantire la migliore efficienza del sistema. Considerato le gravi e ben note difficoltà in cui versano gli uffici preposti alla pubblica sicurezza, inoltre, riteniamo inopportuni e del tutto strumentali gli attacchi alla gestione dell’ordine pubblico, definita “disastrosa e imbarazzante” dall’ex vice-sindaco leghista Fabio Rolfi. Se in piazza Duomo non si sono registrati incidenti importanti, nonostante l’altissima tensione, va riconosciuto, a nostro avviso, l’ottimo lavoro svolto dalle forze dell’ordine, a cui va il nostro ringraziamento. Ciò che reputiamo “imbarazzante” non sono le contestazioni a Berlusconi, leader della ex coalizione di Governo di Rolfi, ma il fatto che chi dovrebbe lealmente rappresentare e difendere le istituzioni, non esiti ad attaccarle e denigrarle senza valide ragioni di pubblico interesse, ma solo a fini personali e di bieca propaganda elettorale. Be altra condotta proba, equilibrata e “responsabile” auspicheremmo di riconoscere nella classe dirigente di questo Paese, a partire da quella cittadina. Brescia merita di più. E scusate se è poco.

 

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ‘Solidali con i lavoratori delle forze dell’ordine’ …come no , giusto come in Val di Susa , prima li aggrediscono con spranghe e bastoni poi gli sono solidali …

  2. C’è di tutto, tra i grillini: sediziosi e solidali. Schizofrenia o vuoto cerebrale in attesa di ordini dal capo? Una cosa mi pare certa: molti che, in buona fede, li han votati ora li aborrono. Quanto ai figli di papà rivoluzionari, del Sel e dintorni, propongo di leggere Pasolini, ammesso che sappiano chi era.

  3. io c’ero in piazza e li ho visti i cosidetti GRILLINI : io mi sono fatta questa idea …. questi prima urlano e lanciano sassi e poi alzano le mani e si nascondono dietro ai soliti violenti che conoscono bene la guerriglia urbana (quelli del magazzino 47 ….)

LEAVE A REPLY