E’ l’argentino Tonconogy su Bugatti T 40 il vincitore della Mille Miglia

7

 

Una coppia di argentini si è aggiudicata l’edizione 2013 delle Mille Miglia. Juan Tonconogy (con Berisso Guillermo Franci, su Bugatti T 40) ha vinto su tutte le altre 415 vetture partite il 16 maggio da Brescia. Al secondo e al terzo posto, due equipaggi italiani. L’argento va a Mozzi Giordano (affiancato da Gessler Mark) su Alfa Romeo 6C 1500 Gran Sport del 1933; bronzo per Giovanni Moceri (con Tiberio Cavalleri) alla guida di una Aston Martin Le Mans del 1933. Nel viaggio di ritorno la corsa ha reso omaggio anche all’Emilia e ai territori devastati, un anno fa, dal terremoto. L’organizzazione della gara e lo sponsor SiXT – gold hanno anche cofinanziato il progetto «Asciugare le lacrime dei piccoli»: la realizzazione di un centro per i bambini colpiti dalla calamità e rimasti traumatizzati. Ottima l’impressione dei Vip presenti quest’anno, da David Coulthard al modello David Gandy fino a Daniel D. Lewis che ha scherzato su come: «Correrla è più difficile che vincere un premio Oscar».

 

Comments

comments

7 COMMENTS

  1. ma vogliamo dirlo che questa edizione è stata un flop per la città? la mille miglia di Casali era un’altra cosa..quest’anno pochissima gente,poco clima,nella vita non ci si improvvisa,che ritorni a Casali,forse tornerà ad essere una grande immagine mondiale!ma vogliamo dirlo che questa edizione è stata un flop per la città? la mille miglia di Casali era un’altra cosa..quest’anno pochissima gente,poco clima…nella vita non ci si improvvisa…che ritorni a Casali,forse tornerà ad essere una grande immagine mondiale!ma vogliamo dirlo che questa edizione è stata un flop per la città? la mille miglia di Casali era un’altra cosa..quest’anno pochissima gente,poco clima…nella vita non ci si improvvisa…che ritorni a Casali,forse tornerà ad essere una grande immagine mondiale!ma vogliamo dirlo che questa edizione è stata un flop per la città? la mille miglia di Casali era un’altra cosa..quest’anno pochissima gente,poco clima…nella vita non ci si improvvisa…che ritorni a Casali,forse tornerà ad essere una grande immagine mondiale!

  2. dimenticavo:io Casali non lo conosco,non sono il suo sponsor,mi limito ad osservare..da appassionato della 1000miglia e della mia città..

  3. PER L’UTENTE CHE SI FIRMA ANONYMUS: Il suo messaggio è stato cancellato perché a rischio denuncia in quanto attribuiva a una persona identificata l’azione di scrivere in prima persona i commenti che lo citavano. Si è trattato dunque di un’azione per sua e nostra tutela. In qualsiasi caso le ricordiamo che in caso di cancellazione, come riportato nelle regole, le richieste di spiegazione e le lamentele vanno inviate via mail. Grazie.

  4. il punto quindi non e’ essere contrari alla organizzazione precedente di Casali & co. ma e’ quello che un utente non registrato e’ identificato basta che si firmi con un nick , prendo atto.

LEAVE A REPLY