Ius soli, Penocchio (Forza Nuova): “Introdurlo sarebbe un atto masochista per l’Italia”

0
Bsnews whatsapp

"La cittadinanza non si regala". Con questo slogan Forza Nuova vuole sottolineare la sua posizione e quella del candidato sindaco Pierantonio Penocchio. L’iniziativa si riallaccia alle recenti polemiche sulla possibile reintroduzione dello “ius soli”, promosse dal ministro Kyenge. Nel pomeriggio di sabato 18 maggio, a partire dalle ore 15.00, è stato allestito dai candidati di Forza Nuova un gazebo in Corso Zanardelli, durante il quale sono stati distribuiti volantini sul tema. «L’introduzione dello “ius soli” comprometterebbe il tessuto sociale italiano, già in pericolo a causa di una presenza di stranieri che ha raggiunto cifre preoccupanti.» fa sapere il Candidato Sindaco Penocchio: «Non a caso i nostri manifesti elettorali recitano a caratteri cubitali “20%: un residente su cinque a Brescia è straniero”; ma potevamo scrivere anche “50%: uno studente su due a Brescia è straniero”. Data la portata ingente del fenomeno migratorio, crediamo sia un atto masochista per l’Italia facilitare l’iter per la cittadinanza e incentivare i ricongiungimenti a valanga, che vedrebbero la nostra città ancora più colpita dalle problematiche correlate all’immigrazione.» E sulla recente polemica riguardante il ministro Kienge, il candidato replica: «Il solo fatto che sia stato allestito un Ministero per l’Integrazione, la dice lunga su questo governo delle larghe intese, che sembra cercare in ogni modo di affossare l’Italia. Mi chiedo, da disoccupato, come mai invece non si sia pensato a un Ministero per l’Occupazione, piuttosto che per la Sovranità nazionale.»

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI