Presunti finanziamenti illeciti a Nicoli, 21 rinviati a giudizio. Prosciolti Lonati e Pasini

0
Bsnews whatsapp

Ventuno persone rinviate a giudizio. E otto imprenditori prosciolti perché “il fatto non sussiste”. E’ questo il primo – momentaneo – bilancio dell’affaire Nicoli, o meglio dei presunti contributi illeciti all’associazione “Amici del Pdl”. L’ex assessore regionale è accusato di "falso ideologico in atto pubblico". Mentre per gli imprenditori che andranno a processo l’accusa è "finanziamento illecito". Quattro, ancora, le persone che hanno patteggiato. Gli imprenditori prosciolti con formula piena, invece, sono otto: Ettore Lonati (i magistrati, dunque, hanno confermato  quanto il patron dell’omonima azienda bresciana aveva dichiarato a Bsnews.it subito dopo la notizia), Giuseppe Pasini, Graziella Filippini, Carlo Fenini, Lara Gambirazio, Claudia Landrini, Ettore Lonati, Abondio Pellegrini e Riccardo Nulli. Per il deputato Pdl Giuseppe Romele, invece, è stata chiesta l’archiviazione. L’udienza si terrà il settembre del 2014.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Bel messaggio per chi getta fango sui nomi delle persone senza neanche sentirle al telefono e cercare di capire se l’accusa è vera o meno…

  2. Felice che la giustizia abbia fatto il suo lavoro togliendo di dosso ogni infamia da imprenditori che hanno fatto e stanno facendo tantissimo per Brescia.

  3. Torna il tema delle tante campagne elettorali di alcuni candidati alle elezioni regionali di cui ha parlato la stampa negli ultimi 15 anni costate cifre folli. Qualcuno vuol dire una volta per tutte chi le ha finanziate e cosa ha chiesto poi in cambio?

RISPONDI