Giornata Nazionale del Sollievo, L’Azienda Ospedaliera di Desenzano impegnata contro il dolore

0

L’Azienda Ospedaliera di Desenzano del Garda ha aderito, come ogni anno, alla Giornata Nazionale del Sollievo promossa dalla Fondazione Gigi Ghirotti, dal Ministero della Salute e dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (O.N.Da). La giornata, giunta alla XII edizione, si svolgerà domenica 26 maggio con l’obiettivo di promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale, dare maggiore diffusione alla terapia del dolore e fornire informazioni sulle misure possibili per contrastarlo, indipendentemente dalle cause che lo originano e dal contesto di cura.

 

“In questa Giornata – dichiara il Direttore Generale Dott. Marco Luigi Votta – si intende promuovere e testimoniare la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale affermando la centralità della persona malata, l’affrancamento dal dolore ed evidenziando l’importanza delle terapie più avanzate e della capacità nel rapportarsi alla persona nella sua interezza in modo da creare la migliore qualità di vita per il malato e la sua famiglia.” “L’adesione alla Giornata del Sollievo – prosegue il Direttore Sanitario Dr.ssa Annamaria Indelicato – rientra tra le attività del Comitato Ospedale Senza Dolore aziendale che presiedo e nella cui attività credo molto quale strumento per diffondere la cultura della lotta al dolore tra gli operatori e tra pazienti e familiari. Il dolore è una sensazione soggettiva, influenzata da numerosi fattori individuali e non deve essere considerato come una condizione ineluttabile, né obbligatoria, conseguenza di interventi chirurgici, procedure diagnostiche, parti, eventi morbosi. E’ quindi un errore pensare che, se una malattia non può essere guarita, non può esserlo neanche il dolore. In quest’ottica credo che noi professionisti dobbiamo essere i veri promotori di una presa in carico del paziente che vada sempre più nella direzione di quanto delineato dalla legge 38 del 2010 che tutela e garantisce l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore al fine di assicurare il rispetto della dignità e dell’autonomia della persona.”

Il Comitato Ospedale Senza Dolore (COSD) è stato costituito nel 2004 con l’obiettivo di aumentare l’attenzione al “sintomo dolore” da parte del personale sanitario coinvolto nei processi assistenziali affinché vengano messe in atto tutte le terapie che lo possano contrastare. Il COSD, oltre ad aver redatto e diffuso protocolli specifici per la lotta al dolore, si è fatto promotore di un’indagine, che viene condotta direttamente al letto del paziente due volte l’anno, basata sulla somministrazione di un questionario che indaga la percezione dei pazienti circa il controllo del dolore e le terapie ricevute. A partire da quest’anno, anche grazie alla collaborazione degli studenti del Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche, una delle due rilevazioni viene avviata in concomitanza con la Giornata del Sollievo, durante la quale viene inoltre distribuito del materiale informativo prodotto dall’Azienda Ospedaliera e dal Ministero della Salute.

Dall’analisi dei 1.080 questionari raccolti nel 2012 è emerso che 990 pazienti sono stati soddisfatti dell’attenzione posta al loro dolore, 54 hanno dichiarato che non è stata posta attenzione e 36 non hanno risposto; l’aspettativa per il 2013 è di aver incrementato il numero di pazienti soddisfatti.

Da quest’anno la somministrazione del questionario verrà estesa anche alle persone in Osservazione Breve Intensiva (OBI) presso il Pronto Soccorso con l’obiettivo di ottenere un quadro più completo che comprenda i dati relativi alla gestione del dolore anche in questa fase di prima accoglienza.

Comments

comments

LEAVE A REPLY