‘Ndrangheta, venti arresti in tutta Italia, a Castrezzato finisce sotto sequestro un’impresa edile

0

Un’operazione di livello nazionale, durata sette anni, per bloccare una cosca del capoluogo calabrese ed i traffici ad essa collegati. I carabinieri del comando provinciale di Vibo Valentia, in collaborazione con i militari dell’arma di Milano, Roma e Bologna, hanno concluso tra la Calabria, la Lombardia, il Lazio e l’Emilia Romagna, un’operazione che ha interessato anche la nostra provincia. 20 le ordinanze di custodia cautelare in carcere (in maggioranza a carico di imprenditori) emesse dal gip di Catanzaro su richiesta della direzione distrettuale antimafia del capoluogo calabrese, e i sigilli posti a numerose attività tra cui un’impresa edile di Castrezzato condotta da un italiano che dava lavoro a diversi immigrati rumeni.

Complessivamente sono 19 le aziende finite nel mirino degli investigatori, con conseguente sequestro di 45 immobili (terreni, fabbricati, appartamenti e pertinenze), tra cui 2 bar in pieno centro a Roma. La cosca al centro di tutto è la Tripodi di Vibo Valentia, frazione Marina, subordinata al clan Mancuso di Limbadi, di cui costituisce l’ala economico-imprenditoriale. Tra le aziende in vario modo collegate al clan anche una di Brescia specializzata in lavori di cablatura che sarebbe stata indagata per un giro di false fatturazioni.
(a.c.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY